“Your Eyes Slave” (Draco Malfoy diventa Christian Grey!)

8a95ea0d86650c104d985f0932588a07

Salve lettori, oggi il vostro mattheus93 si avventura in fanfiction su fandom un po’ diversi dai soliti.

Non serve che vi spieghi cos’è l’opera letteraria e cinematografica nota come Harry Potter.

E immagino che non serva nemmeno che vi spieghi cosa sia la Dramione, ovvero quello che per me è uno shippaggio assurdo e senza senso tra i personaggi di Draco Malfoy e Hermione Granger.

Ma perché la Dramione ha così tanto successo? Beh, in primo luogo ci sono un mucchio di ragazze che hanno (o hanno avuto) una cotta per Tom Felton, l’attore di Draco al cinema, quindi queste storie sono una loro fantasia in cui si immaginano di avere come fidanzato tale attore, oppure la sua trasposizione come un cattivo ragazzo che le tratti male. Poi c’è anche lo stereotipo amoroso del “gli opposti si attraggono”.

The Someone: – Diciamoci la verità: possiamo mettere in campo tutte le motivazioni che vogliamo ma, oggettivamente, la Dramione non avrà mai alcun senso di esistere! Draco ha passato l’intero periodo scolastico ad insultare e umiliare Hermione, e il contatto più intimo tra i due si è avuto quando lei (nel terzo film) gli ha tirato un pugno della domenica. –

Va detto poi che nell’opera teatrale Harry Potter e la Maledizione dell’Erede, sequel approvato dalla Rowling dei libri, c’è un accenno alla Dramione che ha scandalizzato diversi fan in rete. Praticamente è quando, verso la fine, Draco dice una cosa del tipo: “Mh, ‘sto venendo comandato a bacchetta dalla Granger, la cosa inizia a piacermi!”.

Una mia conoscente su un forum ha detto che se non lo leggeva in rete, l’accenno alla Dramione non lo notava affatto: Draco è un personaggio più complesso che nei libri e non prova alcun interesse sessuale per Hermione.

Ha sicuramente ragione: forse io ed altri ce la siamo presa troppo per una singola frase, ma di sicuro alcune ragazzine in rete (seriamente o meno) hanno detto/pensato “Oh, ma allora la Rowling approva la Draco x Hermione!”

Primo: l’opera teatrale non l’ha scritta la Rowling, lei ha solo messo giù soggetto e approvazione.
Secondo: ho sempre l’impressione che gli sceneggiatori veri e propri abbiano spulciato le fanfiction in rete per trovare spunti (cioè, dai, la figlia di Voldemort e Bellatrix Lestrange cresciuta da Rodulphus “Cornuto” Lestrange).

L’unico accenno alla Dramione che ho apprezzato era un video parodia (ora sparito per motivi di copyright) dove Draco cantava Hellfire riferendosi a Hermione. Lì ho apprezzato la cosa perché l’idea mi faceva ridere.

Premetto che io non ho nulla contro chi scrive o apprezza le Dramioni: io trovo che sia una coppia insensata e probabilmente non mi piacerà mai, ma se ad alcuni/e piace questo genere di storie, nulla da ridire.

Ho da ridire su come a volte si svolgono le dinamiche e le reazioni/relazioni umane in tali storie. E… no, la scarsa esperienza nella scrittura dell’autrice/autore non è la scusante universale.

 

Ma andiamo al succo della cosa. La seguente fanfiction di EFP è stata scritta da una certa Giadins29 e consiste in tre capitoli pubblicati tra il marzo e l’aprile del 2016.

https://efpfanfic.net/viewstory.php?sid=3414175&i=1

Il primo capitolo si apre con le note introduttive dell’autrice.

“Salve a tutte…
vorrei cominciare dicendo che questo è un esperimento! Mi sono messa alla prova scrivendo di due cose su cui non mi sento molto ferrata: la relazione tra Draco e Hermione e le scene molto spinte di sesso!
Quindi se non vi piace il genere non proseguite nella lettura! Ci sono scene spinte e descritte nel dettaglio e più avanti peggiorerà!
E niente se invece volete avventurarvi, spero che mi lascerete anche un commento, positivo o negativo che sia!
Ah la storia sarà breve e divisa in tre capitoli…penso di pubblicarne uno a settimana…quindi buona lettura e buon divertimento!”

Allora…
Se non sei esperta in un certo genere non buttartici a caso, leggi qualche libro (e non fanfiction) e almeno fatti aiutare da qualcuno più navigato.

Almeno ha detto “se non vi piace il genere lasciate stare”, anziché “se non vi piace il genere non leggete”.
No. A rigor di logica, il senso non pare veramente diverso, specialmente per alcune reazioni dell’autrice alle critiche, ma questo lo vedremo alla fine.
E vi giuro che avrei ignorato questa storia se non mi fossero saltate all’occhio certe recensioni negative.

 

La storia inizia con il nostro simpaticissimo Draco che sale in cima alla torre di Astronomia, percorrendo le scale, onde poter ammirare il cielo.

“Era un posto perfetto per portarci una ragazza e spogliarla al chiaro di luna. L’aveva fatto un sacco di volte. Quella sera però aveva bisogno di stare da solo. Gli capitava sempre più spesso nell’ultimo periodo.”

Ehm, Draco, non credo che il regolamento scolastico lo permetta e se ti beccano sono guai. Anche perché a Hogwarts gli studenti sono tutti minorenni: sai, ragazze madri, ragazzi padri e altri rischi del genere.

A tal proposito, in che periodo è ambientata la storia? Nelle note si prende a riferimento il periodo tra il quinto e il settimo libro, quindi i personaggi avrebbero tra i 15 e i 17 anni, legittimo periodo in cui tu, con gli ormoni a mille, pensi al sesso opposto.

“Le ragazze lo annoiavano, erano tutte uguali, tutte delle donne all’apparenza, ma delle bambine quando si arrivava al dunque. Ne doveva trovare ancora una che dopo una sola volta non lo facesse sbadigliare a letto. E dire che si era ripassato una buona parte del castello.”

Draco, non voglio sembrare pedante, ma… dov’è che te le fai? Nel dormitorio no, perché è condiviso. In cima alla Torre di Astronomia fa un po’ freddo, specie d’inverno. Nello sgabuzzino? Nella Stanza delle Necessità?

“Gli mancavano solo le Grifondoro, ma quelle erano le peggiori, con la puzza sotto il naso non si facevano neanche avvicinare da un Serpeverde.”

Va bene, questo Draco è il Justin Bieber di “Hazzard Hall” trasposto nel Castello di Hogwarts!

Evgenij:- Quanto a sessismo e strafottenza ci siamo.-

Quasi arrivato in cima, Draco vede la luce di una candela da sotto una porta e sente degli strani rumori.

“Quello era il suo posto, non aveva intenzione di dividerlo con nessuno, tanto meno con dei ragazzini arrapati.”

Ehm, Draco, tu che ti sei ripassato tante studentesse, cosa saresti?

Incuriosito sbircia dietro la porta, e… cosa trova secondo voi?

“Hermione Granger! Per poco Draco non si strozzò da solo. La Signorina Perfettini che si masturbava in cima alla torre di Astronomia con la maglietta di Potter?! Incredibile! Rimase a guardarla, mentre con una mano nelle mutande, poteva anche prendersi la briga di spogliarsi, si dava piacere freneticamente. Con l’altra si teneva premuta la maglietta contro il volto, inspirando l’odore del ragazzo che evidentemente le piaceva e sussurrava il suo nome! Salazar che spasso! Lentamente il suo amichetto ai piani bassi cominciò a tirare, voglioso. La Granger? Veramente? Non l’aveva mai vista da quel punto di vista, ma doveva ammettere che era una scena stuzzicante quella che gli si parava davanti.”

Lady R: -…eh?-

Eh sì, è una di quelle fic su Harry Potter. Una di quelle fic dove erotismo e pornografia si confondono…

“Un piano diabolico cominciò a prendere forma nella sua mente.”

Oh… Cattivo come un vero Serpeverde!

Draco prima irrompe nella stanza (che dà sulle scale che portano in cima alla Torre di Astronomia):

“ “ti guardo mentre ti scavi la fossa da sola, Granger” ribattè Draco strappandole la maglietta di mano.
“ridammela!” ringhiò.
“non è forse la maglietta del nostro Potter, questa? Dove l’hai presa? Gliel’hai rubata per venire a fare le porcate da sola?” domandò. Il suo ghigno si allargava via via che pronunciava quelle parole.”

Anzitutto, perché i dialoghi sono scritti senza maiuscola all’inizio?

Draco decide di parlare di affari: Hermione si dovrà presentare nella sua camera a mezzanotte in punto, altrimenti Harry e Ron verranno a sapere delle sue “attività extracurriculari”.

Naturalmente, Hermione cede al ricatto; è solo la sua parola di studentessa modello contro quella di un bastardo manipolatore. E a mezzanotte viene fatta entrare da Zabini (altro studente) nella Sala Comune dei Serpeverde, che la scorta nella camera di Malfoy.

“Hermione notò l’estrema cura con cui era sistemato ogni arredo, i divani verdi, gli arazzi argentati, tutto sembrava uscito da una rivista di arredi all’ultimo grido. I Serpevederde avevano troppi soldi.”

The Someone:- Semmai è la scuola ad avere i soldi, non gli studenti. –

Inoltre, la stanza di Draco… è singola! Hermione si chiede quanto aveva dovuto sborsare per quel privilegio.

“La squadrava come se volesse spogliarla e mangiarla. Anche quella era una novità. Di solito quello che scorgeva sul volto di Malfoy quando la guardava era solo disprezzo.”

Sapete, no? Draco finge di disprezzare Hermione per ingannare i genitori.

Malfoy fa tutto il mellifluo con la sua Anastasia, ehm, con Hermione:

“ “vediamo se riesco a farmi capire bene da te. Le regole le faccio io, quindi se ti dico di levarti quel coso, lo fai e non discuti. Non complicare anche le cose facili o ci vorrà una vita” il tono cordiale la faceva rabbrividire. Obbedì posando il capo pesante e caldo sul letto. Ora si che si sentiva esposta! Il sorriso del Serpeverde si allargò ulteriormente.
“cosa vuoi per il tuo silenzio?” Hermione era stufa di giraci attorno, non ne poteva più di quella tensione, dei modi gentili e pacati di lui. C’era qualcosa di profondamente sbagliato nella sua presenza lì, eppure sentiva una strana tensione al basso ventre iniziare a farsi insistente. Aveva sentito delle storie su Draco e le sue amanti, sulle notti infuocate che regalava. Non aveva mai voluto dare troppo credito a quelle storie, ma ora che era in camera sua e lui la osservava come un gatto col topo, non riusciva a fare a meno di pensarci.”

Draco dà alla Granger una collanina d’argento con un piccolo smeraldo all’estremità: desidera che la porti sempre. Lei, colpita da tanta inaspettata gentilezza, accetta il dono ma lui vuole qualcosa in cambio: domani Hermione verrà a lezione senza calze e biancheria intima!

Lei si rifiuta, ma Draco, ridacchiando, dice “staremo a vedere” e la lascia tornare nel dormitorio dei Grifondoro.

Salta subito fuori che la collana è maledetta: se lei non esegue gli ordini di Draco, riceve una dolorosa scarica elettrica.
Malfoy l’avrà mica presa a Nocturne Alley, dal negozio “Magie Sinister”?

Evgenij:- Sì, ma questa NON è Hermione: la vera Hermione non si sarebbe mai fidata di Draco e avrebbe sottoposto la collana a una serie di incantesimi per scoprire se fosse stata maledetta in qualche modo, prima di indossarla!-

Furiosa, va a parlare con il signorino dai capelli color platino in una nicchia nascosta lontana da sguardi indiscreti.

“Draco sorrideva soddisfatto.
“cosa mi hai fatto?!” tuonò Hermione, incapace di trattenere la rabbia.
“hai tentato di disubbidire ai miei ordini, vero?” ora rideva proprio.
“si e questa stupida collana mi ha dato la scossa! Toglimela!” ringhiò.
“non penso proprio. Se non vuoi farti elettrificare, basta che tu faccia esattamente come ti dico. Ti sconsiglio di provare a toglierla con la magia, potresti farla arrabbiare!” ridacchiò, quando lei tentò di colpirlo.”

Questo è un chiaro ricatto con fini sessuali e credo che anche nel mondo magico sia un reato punibile penalmente con qualche annetto ad Azkaban in compagnia dei Dissenatori. Ma, ehi, il fine ultimo di questo tipo storie è fare bunga bunga, quindi di che ci lamentiamo?

Segue il momento soft porno, arricchito dalle solite molestie:

“Le afferrò un braccio e la inchiodò alla parete, insinuandole un ginocchio tra le gambe.
“sei un pezzo di merda, Malfoy”
“e tu una troietta arrapata” ribattè lui, alzandole lentamente la gonna. Hermione si ribellò e lui le prese anche l’altro braccio, immobilizzandola.
“vaffanculo, lasciami andare!” ringhiò.
“sta buona, voglio solo controllare che tu abbia fatto come ti ho chiesto” sussurrò lui, riprendendo a salire lungo la sua coscia. Hermione provò a muoversi e la collana le diede la scossa. Con un gemito di protesta si arrese alle mani di Malfoy. Lui risalì finchè non fu all’attaccatura delle cosce, poi sempre con tutta la calma del mondo, spostò la mano sul monte di venere della ragazza, sentendola sobbalzare. I suoi occhi lo fissavano furiosi, ma i capezzoli le si erano induriti, poteva scorgerli sotto la stoffa leggera del golfino. Continuando a guardarla negli occhi, insinuò un dito dentro di lei, sentendola gemere appena.”

Dopo averle fatto notare che lei è bagnata, Draco le dice che si vedranno all’ora di Pozioni.

“Non poteva disubbidire agli ordini di Draco senza rischiare di essere fulminata, ma così era assurdo! Doveva trovare il modo di liberarsi di quella cosa! Eppure si sentiva eccitata come mai prima d’ora. Aveva avuto un paio di esperienze con Ron e Seamus, ma non erano state niente in confronto all’eccitazione che l’aveva assalita in quella nicchia, dove chiunque passasse poteva vederli. Tutto perchè si era scordata di chiudere la porta dell’aula di Astronomia!”

Sì, ehm, io mi rivolgerei a chi di competenza, ma seguiamo l’Eros.

All’ora di Pozioni, Draco approfitta dei lavori in coppia per sussurrare ad Hermione di venire quella mezzanotte in camera sua e di “non vestirsi da suora”. La Granger è arrabbiata e disgustata ma non può opporsi, così esegue.

Ovviamente né Ron né Harry paiono notare o sospettare qualcosa. Forse un pochino Harry, che però non fa domande.

Così Hermione va vestita osé nella camera di Draco (come fa a non farsi beccare da Gazza o da altri guardiani notturni senza il Mantello dell’Invisibilità di Harry non si sa) e comincia una lunga notte di fuoco con Malfoy.

“ “non riesco a capire perchè non mi lasci in pace e basta” borbottò la riccia, contrariata.
“perchè sono annoiato e tu invece, risvegli la mia fantasia” spiegò sorseggiando il vino.
“se vuoi venire a letto con me, dillo e basta, Malfoy” sbottò Hermione trangugiando tutto il contenuto del calice in un sorso.
“è molto più di questo Granger. È un gioco…con che plebei sei uscita fino ad ora? Zitta non rispondere! Adesso levati quel coso e fammi vedere cosa ti sei messa addosso!” ordinò.”

[…]

“ “sdraiati sul letto, solleva la gonna e masturbati” ordinò. Hermione lo guardò come se gli fosse spuntata una seconda testa.
“scordatelo!”esclamò e immediatamente la collana le diede una leggera scossa.
“andiamo vuoi fare seriamente il giochino di te che protesti e poi cedi perchè la collana ti sta fulminando? Non ti risparmieresti un sacco di dolore facendo quello che ti ho chiesto?” domandò vedendola contorcersi per il dolore della scossa. Doveva ammettere che era ostinata. Gli piaceva molto quel gioco.
“va bene stronzo, lo farò” diventava piuttosto sboccata quando era incavolata. Lentamente si avviò verso il letto, strisciando sul copriletto verde scuro. Non stava più nella pelle.”

[…]

“Hermione era eccitata e questo la faceva arrabbiare. Come poteva bagnarsi a quel modo per un viscido Serpeverde ricattatore e guardone? Era inconcepibile! Eppure il suo sguardo fisso, la faceva contorcere di desiderio. Draco era chiaramente eccitato da lei, dal suo corpo, dalla fantasia perversa che stava mettendo in scena per lui, dal potere che esercitava.”

La serata si conclude con Draco che invita Hermione a fargli un pompino (ricordo che lei non può opporsi, quindi si tratta di uno stupro) e con lui che viene e gode da matti.

Poi la lascia andare affermando che domani deve sempre girare senza intimo.

“Non aveva alcun dubbio che lo avesse sentito, ma lei non si voltò indietro, lasciandolo ansimante e solo parzialmente soddisfatto. Non avrebbe voluto accelerare i tempi, ma non aveva previsto di volerla così disperatamente. Quella mocciosa era più eccitante del previsto e voleva vedere fino a dove poteva spingerla. Sarebbe stato un esperimento degno di nota.”

Esperimento? Ciccio, sai che ci sono limiti del prossimo che si devono rispettare? O, in quanto Serpeverde, te ne freghi di ‘ste faccenduole?

 

Il secondo capitolo si apre con due citazioni colte: “Il sesso è l’arte di controllare la mancanza di controllo” di Paulo Coelho, e “Il sesso è sporco solo se è fatto bene” di Woody Allen.

Evgenij:- Per carità, non male queste citazioni, ma qui ci stiamo dimenticando di quella cosa chiamata “consenso”.-

Quella mattina, i Grifondoro hanno la lezione di Cura delle Creature Magiche con Hagrid, ed Hermione maledice mentalmente se stessa e tutti i Malfoy del mondo: se si fosse alzata un folata di vento, tutti l’avrebbero vista senza biancheria. Ma sa che i tentativi di ribellioni sono inutili e dolorosi.

“inoltre se ripensava alla notte precedente non riusciva ad evitare di sorridere scandalizzata. […] Si era sentita forte e bellissima, come non le era mai successo. […] L’idea di rivederlo quella mattina le metteva addosso un certo fermento. Sentendosi una completa idiota si mise un po’ di mascara e di lucidalabbra, sperando che lui apprezzasse. Sospirando scese a colazione.”

Hermione, torna in te! Ah, già non può tornare in sé: questa è una storia erotica, come indicato nelle note su EFP!

fanwriter91: – Peccato che erotismo e pornografia non siano sinonimi… –

A colazione, Harry nota che Hermione ha qualcosa di diverso che la rende più bella del solito. Ginny, la sorella minore di Ron, nota la collanina e ne chiede la provenienza. Hermione risponde che è un regalo di sua nonna: “non la portavo mai per paura di perderla ma le ho fatto un incantesimo affinché non si sganci mai”.

Ginny non sembra del tutto convinta, ma non aggiunge altro.

Alla lezione di Cura delle Creature Magiche, fatta coi simpaticissimi Serpeverde, studiano gli Snasi con cui fanno una piccola gara a chi trova più preziosi. Scena ripresa dal libro Harry Potter e il Calice di Fuoco: non è copiata parola per parola, ma le dinamiche sono identiche.

Hermione, come a Pozioni, si ritrova a fare coppia con Draco perché una studentessa che di cognome fa Greengrass è malata. Non mi pare che nel libro mettessero in coppia membri di case opposte così, a caso.

Lady R:- Non mi sorprenderei se fosse stato proprio Malfoy a far ammalare costei.-

Draco approfitta del fatto di lavorare in coppia con la Granger e del fatto che sono momentaneamente lontano da sguardi indiscreti, per invitarla quella notte nella sua camera.

 

“ “Malfoy non possiamo continuare così. Per quanto ancora vorrai ricattarmi?”

“finchè non mi sarò annoiato…” rispose scrollando le spalle e chinandosi a recuperare un galeone dalla bocca dello Snaso.

“non sono il tuo giocattolo, Malfoy!” esclamò lei fermandosi.

“invece temo proprio che tu lo sia. Smettila di lamentarti e muoviti”

“no! Sono senza mutante per colpa tua e mi sento continuamente in imbarazzo, sono stufa!” strillò, innervosendo lo Snaso. Malfoy le si avvicinò minacciosamente, costringendola a indietreggiare contro un albero.

“ti sentirai anche in imbarazzo, ma scommetto che sei nuovamente bagnata…” sussurrò legando l’animaletto ad un ramo basso.

“non lo sono affatto!” protestò lei.

“allora facciamo così, se ti tocco adesso e non sei bagnata, domani potrai rimetterti la biancheria…ma se non fosse così, allora smetterai di assillarmi e mi farai fare quello che vorrò” ringhiò contro il suo collo.”

 

Ovviamente Hermione è bagnata, e Draco sorride vittorioso dicendo che lei è in realtà eccitata da tutta questa situazione e non è la santarellina che vuole far credere.

“Draco cominciava a rendersi conto che la strada che stava percorrendo era a doppio senso. Forse lui stava giocando con lei, ma correva il rischio serio di assuefarsi a quella situazione.”

Santo cielo, ho sempre pensato che alcune storie Dramione fossero la versione 50 Sfumature di Harry Potter, ma ci sono Dramioni (come questa) in cui Draco è peggio di Christian Grey: il secondo, infatti, almeno agiva nel rispetto della legalità (circa).

Hermione è divisa tra odio e libidine/attrazione fisica, ma non può opporsi e non confessa niente agli amici (forse per via della collanina, ma nel testo non è specificata ‘sta cosa).

Di sera, Hermione va in camera di Draco e prima lava la schiena a Draco nel suo bagno personale (dotato di vasca da bagno fatta di oro massiccio).

Lady R:- Ah, come il vasino d’oro massiccio nell’ufficio di Baby Boss? –

Poi Draco lava anche lei.

“Stordita da quel trattamento, Hermione si lasciò lavare tra le gambe dal ragazzo che più detestava in tutto il castello, sentendosi stranamente contenta di ricevere le sue attenzioni. Sentiva il suo corpo rispondere ai tocchi di lui come mai le era successo con un altro ragazzo. La sua mente, sempre analitica e attiva, era offuscata dalla voglia che la invadeva ogni volta che chinava il capo alle sue fantasie. Draco sapeva come trattarla per farla sentire desiderata. Forse lui diceva che era il suo giocattolo, ma era un giocattolo soddisfatto.”

Seguono poi momenti in cui Hermione ammira la bellezza da sedicenne/diciassettenne di Draco (o forse dovrei dire di Tom Felton).

Ma arriviamo alla scena clou: Draco lega Hermione alla testiera del letto, e comincia a portarla più volte sull’orlo dell’orgasmo, affinché lei lo implori di prenderla (scena forse ripresa dalle Cinquanta Sfumature).
Hermione gli dà mentalmente del “maledetto stronzo”, ma alla fine, dopo sequenze lunghe, dettagliate ed “erotiche” con inclusa anche una crema magica che agisce sui nervi e aumenta la voglia di scopare, la Granger cede.

“ “devi solo chiederlo e ti darò il sollievo che chiedi” anche lui cominciava a sentire gli effetti della pozione. Non ricordava di essere mai stato così eccitato nella sua vita.

“ti odio, bastardo! Ti prego, ti prego mettilo dentro, sto morendo! Oddio Draco, per favore se non lo fai impazzirò!” strillò lei.

“ci voleva tanto?!” ruggì lui, spingendo forte per entrare finalmente. Hermione era stretta e fradicia, un paradiso che lo accoglieva con gioia.”

Dopo averla trivellata come un pozzo di petrolio, ed aver goduto come il porco che è, Draco lancia su Hermione un incantesimo anticoncezionale per evitare gravidanze indesiderate.
Secondo me, prendono delle specifiche pozioni, nel mondo della Rowling, ma vabbé…

Oh sì, Draco la trivella ancora poco dopo, mentre lei è appoggiata al lavandino. Ammazza che crema magica, altro che i nostri viagra!

Zia Rowling, prendi appunti: è la tua occasione per approfondire il tuo universo immaginario, ispirandoti ai fan!

“Quello che avevano fatto in quella stanza non era niente che avesse mai provato prima. Era sesso brutale e sporco, di quello che ti fa perdere la testa e desiderarne ancora e ancora.

“allora Granger, hai capito che questo giochetto va anche a pro tuo?” domandò Draco, che si stava insaponando le braccia.

“si ho capito bene e se vuoi saperlo è stato magnifico!” esclamò ancora intontita dalla potenza degli orgasmi. Si sentiva languida e benevola verso il mondo intero. Non le importava neanche che fosse Malfoy quello nella vasca con lei e che la stesse persino ricattando.”

Oh mamma, pure circuizione psicologica…

Così si conclude il secondo capitolo, non prima che l’autrice ringrazi chi le lascia recensioni positive e si auguri che abbiano trovato il capitolo interessante.

Voi l’avete trovato interessante, eccitante, o che altro?

 

Il terzo ed ultimo capitolo si apre invece con una citazione di Sigmund Freud, padre della psicanalisi:

“Si può dire che non ci sia nessun individuo sano che non aggiunga al normale scopo sessuale qualche elemento che si possa chiamare perverso; e la universalità di questo fatto basta per sé sola a farci comprendere quanto sia inappropriato l’uso della parola perversione come termine riprovativo.”

Lady R: – No, oh. Ho appena fatto un esame su ‘ste cose e il disgusto non mi è passato. Non ci sono incesti molesti qui, no? No…?-

Poi passiamo alle disavventure della versione Rowling di Christan Grey e Anastasia Steele:

“Dopo quella notte Draco la cercò continuamente. Ogni scusa era buona per trascinarla da qualche parte e farla sua. Nei bagni delle donne, nelle aule vuote, in cortile dietro un albero, persino nella gufiera. Hermione accettava con gioia quegli incontri, sentendosi sempre eccitata, perchè non sapeva in che momento sarebbe arrivato lui. Si rendeva conto che non era la situazione più normale del mondo, ma non le importava. Draco aveva cambiato la sua vita. Prima era una ragazza qualsiasi con troppe inibizioni e una fantasia sfrenata che però giudicava lei stessa indecente, poi Malfoy l’aveva ricattata e tutto era cambiato. Si sentiva in qualche modo più libera e spregiudicata, più donna se possibile. La fantasia del Serpeverde era sconfinata e lei aveva praticamente smesso di opporsi a lui.”

No, Hermione, non stai maturando, stai diventando più stupida… Ma, ehi, la storia non è niente di serio, di che ci lamentiamo?

Draco arriva pure a inventare finte convocazioni da parte del professor Piton, per portarla via dalle lezioni correnti e scoparsela in posti appartati.

“siamo arrivati a questi livelli ora?”sbuffò spazientita. Non le importava se nel suo tempo libero lui non faceva altro che metterle le mani ovunque, ma non voleva che questo influisse sul suo andamento scolastico.
“falla finita, ho in mente un giochetto molto divertente…”
“ancora?! Sono due settimane che ne escogiti di ogni tipo…mi hai fatta andare a lezione con quella gonna così corta che per un pelo a Ron e Harry non è venuto un infarto e Seamus continuava a far esplodere cose, poi mi hai scopata nel bagno e rimandata a lezione col tuo…insomma lo sai che mi colava tra le cosce! Cosa altro potrai aver tirato fuori dal cappello ora?!”

The Someone: – Cringe abbestia! –

Draco vuole spalmarle addosso un distillato “libidinoso” meno potente ma che la terrà pronta entro mezzanotte. Ma non hanno problemi di sonno i due porcelli? Insomma, passano le notti a fare le cose sozze!

A cena, Hermione ha le caldane ed Harry e Ron le chiedono se sta bene. Lei, minimizza la cosa, ma Harry nota che sotto la maglietta la Granger non ha il reggiseno:

“Era chiaro anche a un cieco che non stesse indossando il reggiseno, poiché il tessuto bianco e semi trasparente della camicetta non faceva niente per nasconderle i seni torniti e i capezzoli rosei che si ergevano contro la stoffa. Ad Harry per poco non caddero gli occhiali dal naso! Non aveva mai guardato Hermione da quel punto di vista, ma ora non sarebbe più riuscito a togliersela dalla testa.”

Potter, ti stai innamorando della Granger?

Oh, ma lo sapete che nel 2014, la Rowling ha rivisto la sua saga dicendo che Harry avrebbe dovuto sposare Hermione?

http://www.repubblica.it/cultura/2014/02/02/news/potter_rowling-77544155/

Ecco, la Hamione è un what if che posso tollerare, forse perché è una coppia probabile.

Comunque, Potter capisce che qualcosa non va, ma lei lo rassicura che domani starà meglio.

Hermione, non resistendo più alla passione, corre alla Sala Comune dei Serpeverde per sfogarsi col suo amato Draco.
Harry però, sospettoso, si infila il fidato Mantello dell’Invisibilità, e pedina la sua amica, e la segue negli alloggi de Serpeverde, osservando poi stupito la Dramione fare le cosacce.

Harry non sa che fare, sorbendosi scene languide e battute assurde.

“se Potter sapesse qualcosa di sesso, saprebbe che sei la ragazza più desiderabile di tutto il castello, ma è troppo impegnato a mettere la testa nel culo di Weasley per accorgersi di te” dichiarò Draco, facendole cadere la gonna ai piedi. Era la prima volta che Hermione lo sentiva farle un complimento e rimase un attimo paralizzata a guardarlo.
“oh andiamo Granger non farla lunga, ho solo fatto una costatazione” bofonchiò lui spingendola sul letto.”

Draco poi becca Harry perché lo sente respirare pesantemente e cosa gli farà secondo voi?

The Someone: – Cosa a tre. –
Evgenij: – Cosa a tre. –
fanwriter91: – Cosa a tre. –

Lo invita a soddisfare insieme le voglie della Granger!

Sì, non ha senso, ma, ehi, quand’è che un porno ha senso?

Insomma, i due acerrimi rivali si alleano per un bel threesome con Hermione. Come biasimarli, Emma Watson (l’attrice di Hermione) è una bella donna, dopotutto.

“Harry scacciò dalla mente ogni pensiero riguardò all’amicizia e agli scrupoli, strinse a sé Hermione affondandole la lingua in bocca e prendendo un seno pieno in mano. Non avrebbe mai pensato che fossero così sodi e perfetti per la sua stretta. La gettò sul materasso, dimentico di Malfoy e dell’assurda situazione in cui si trovava, diventando solo un ragazzo con una splendida donna tra le braccia, desiderosa di essere soddisfatta.
Malfoy guardava i due piccioncini con un ghigno soddisfatto in volto. Era bello vedere quanto gli integerrimi Grifondoro, emblemi del loro casato, si riducessero a meri strumenti nelle sue mani. Il giorno dopo avrebbero potuto dare la colpa a lui per tutto quello e sentirsi ancora con l’anima candida, negando che fossero stati i loro desideri a far scaturire quello. Eppure a Draco non importava, purchè potesse partecipare in qualche modo alla festa. Non aveva previsto una cosa a tre con Potter, nella sua mente avrebbe concesso il suo giocattolino a Zabini o a Nott e si sarebbero divertiti così. Il destino aveva un po’ accelerato le cose, ma Draco non era uno che si oppone al fato.”

Lady R: – “Emblemi” del loro casato? I don’t think it means what you think it means.-

Per farla corta, segue una scena lunga e abbastanza dettagliata della grande e soddisfacente scopata di Hermione e per i due ragazzuoli.

Devo poi riportare questo dialogo perché è troppo memorabile:

“ “mi sorprende che tu non sia scappato a gambe levate, Potter” lo prese in giro Malfoy.
“era difficile dire no a una situazione del genere” replicò l’altro passando la spugna sulle spalle di Hermione. La ragazza taceva, timorosa di dire qualcosa che avrebbe distrutto l’incanto.
“sono comunque il tuo acerrimo nemico” commentò l’altro sardonico.
“Voldemort è il mio acerrimo nemico, Malfoy. Tu sei al massimo una scocciatura passeggera” Harry sembrava molto sicuro di se stesso, molto calmo.
“che strano avrei creduto che mi odiassi” l’espressione di Draco era indecifrabile.
“ti sbagli. Non mi sarei fatto trascinare in una cosa a tre con qualcuno che odiassi, non trovi?” Hermione seguiva lo scambio di battute allibita, se avesse saputo che sarebbe bastato così poco per farli riappacificare ci avrebbe pensato prima.”

Insomma, i due ragazzi non si pentono di avere partecipato a quell’orgia a tre, e Hermione comunica a loro due che pensa di voler ripetere l’esperienza.

Invitate anche Ron, già che ci siete!

Poi tutti e tre dormono nel letto di Draco, con la Granger in mezzo.

“Avevano sottoscritto un patto segreto, qualcosa che a prescindere dalle rivalità li avrebbe uniti, solo in quei momenti. […] Si stava aprendo una nuova era…”

FINE!

 

Ebbene sì, la storia finisce così, tralasciando le note finali dell’autrice che ci saluta dicendoci che un po’ le dispiace concludere le vicende sporcaccione di Draco e Hermione a cui si era appassionata.

E ci chiede di dirci nelle recensioni cosa ne pensiamo della storia. Qual è stata la nostra scena preferita, se la storia ci è piaciuta, se ci ha eccitato e se ha scatenato le nostre fantasie.

La storia, di tre capitoli, ha ben trentuno recensioni, di cui solo due sono negative.

Esse sottolineano come la storia, nelle sue dinamiche, non abbia senso, che la descrizione dei giochetti sessuali è fin troppo esagerata, mancano situazioni realistiche e che non ha senso che Hermione si faccia comandare così a bacchetta e che tutto si concluda scadendo nell’orgia a tre.

E leggete le risposte dell’autrice alle critiche:

“Sinceramente se non ti piace il genere non capisco perchè leggerla, ma passando oltre è scritto nel primo capitolo che la storia non avrà trama al di fuori di quella sessuale, che sarà spinta e che ci saranno delle scene forti.
L’ho specificato apposta per non dar luogo a fraintendimenti su sentimenti che non esistono. Lui la domina e basta e lei ci sta, anche se finge all’inizio di odiare la cosa. Non c’è molto da spiegare in realtà, era un esperimento, una cosa breve che per come volevo strutturarla è andata anche troppo per le lunghe.
Doveva essere una di quelle storie sceme, si incontrarono, scoparono selvaggiamente e bona!
Non esiste un triangolo amoroso, Hermione ama Harry, ma finchè Draco non porta tutto all’estremo lui neanche la vede come una donna, ma solo come un’amica. Quindi non è che il biondo ama il moro, o che Draco ama Hermione. Non volevo creare una sorta di sesso che poi sfocia in qualcosa di più e il finale è aperto proprio per favorire l’immaginazione che magari continuerà ad esserci qualche incontro, che lei continui ad essere la sua “schiavetta” o che Harry capisca che la vuole per sé. Niente di questo è importante.
Quindi non mi da fastidio la critica, semplicemente non essere magari riuscita a farti capire lo scopo della storia e farti perdere tempo, che magari potevi impiegare diversamente.
Non è un genere per tutti, anche a me piacciono i contenuti, ma più che specificare che non ce ne saranno non so che fare…
Quindi boh, non so che aggiungere, se non che mi dispiace non ti sia piaciuta, ma si sa non si può sempre accontentare tutti.”

“senti sinceramente io gli avvertimenti li ho scritti tutti, ho spiegato che genere di storia sarebbe stata ecc.
se non hai capito o non li hai letti e ignorati sono fatti tuoi…
Se le orge non ti piacciono: non leggere!
Se le storie senza amore non ti piacciono: non leggere!
Se il fatto che lei sia “costretta” non ti piace: non leggere!
Se il solo sesso non ti piace: non leggere!
Ci sono milioni di Dramione sdolcinate e coi cuoricini…leggi quelle e non stare a sprecare tempo con qualcosa che ti “disgusta” perchè è la dimostrazione che la società moderna e bla bla bla…
Il sesso è bello anche senza amore, a volte è l’unica cosa che ti serve! Guarda le tue recensioni moraliste risparmiatele, perchè gli avvertimenti c’erano e sono arcistufa di ripetere le stesse cose!
Andatevene a leggere qualcos’altro, nessuno sentirà la vostra mancanza.”

Lady R: – C’era da aspettarsi altro? E soprattutto, qualcuno mi spiega cos’è quel “Your Eyes” nel titolo?-

Cara autrice, capisco che le critiche ti scassano, ma, se scrivi cose che sai essere minchiate, te le devi aspettare.

In sostanza, la storia è abbastanza brutta, forse non merita una segnalazione all’amministrazione di EFP e magari la stessa amministrazione non la troverà meritevole da eliminare, ma è assurdo che una come Hermione si faccia comandare a bacchetta per scopi sessuali e che non cerchi in tutti i modi possibili di risolvere la situazione e che tutta la verosimiglianza scada nel porno (che sarebbe vietato su EFP) solo per eccitarci. Per non parlare poi del fatto che tutto cominci con la ragazza che viene forzata in qualche modo, stereotipo assai comune nella pornografia, ma non proprio edificante come messaggio.

E perché i dialoghi iniziano sempre con la minuscola? Non è grammaticalmente corretto!

Con grande perplessità,

mattheus93

 

E ora… scena dopo i titoli di coda!

Un triangolo dorato con un occhio, un cilindro e un fiocchetto apparve.
– Benvenuti, gentili lettori! La prima edizione di “Demoni di EFP: le corse pazze!” sta per avere inizio! Il vostro Bill Cipher terrà d’occhio tutti i concorrenti!
E ANCHE VOI MISERI MORTALI! –
Ci fu una pausa.
– Signore e signori, presentiamo i concorrenti!
La vettura numero uno è una moto col sidecar, guidata da Talion e Celebrimbor!
La numero due è un tandem, pilotata da Ned Stark! Re Robert è subito dietro di lui, ma pare che preferisca ubriacarsi e agitare a random il martello!
Seguono Ezio e Leonardo a bordo di un rudimentale carro armato!
Subito dopo abbiamo Solaire e Celestia, pronti a pilotare la Sun Mobile, macchina ecologica che va a energia solare!
Il numero quattro è un mezzo che ricorda parecchio la Bat-mobile, chiamato Dark Mobile, pilotato da Illidan e Princess Luna, meglio noti come le coscienze di Evgenij e fanwriter91!
Seguono il Passante e la Cavalletta, a bordo di una fiat topolino!
Il numero sei invece identifica Star Butterfly, pronta a scatenare il caos col suo compare Cthulhu!
Alla settima posizione abbiamo Arthas e Sauron, pronti col camion delle consegne!
Il numero otto è stato assegnato al team RWBY: il mezzo è un’auto alimentata da due grandi ruote per criceti in cui Ruby e Blake corrono dietro rispettivamente a un biscotto e alla lucina rossa di un laser, nel vano tentativo di raggiungerli!
Infine abbiamo la coppia Rarity/Sailor Venus, alla guida di un elegante carro a forma di cigno!
Il mezzo numero 00 è invece pilotato dalla malvagissima Hope e da Gary Stue! Tal mezzo è totalmente indescrivibile perfino dal mio punto di vista!
SI COMINCIA! –

I concorrenti partirono!

– Ecco che la gara è inizio! Ma che succede? Il Passante e la Cavalletta, la coppia che ci aspettavamo sarebbe finita fuori gara subito, è finita fuori gara subito, nel senso che tutti quanti li hanno investiti e li hanno rottamati!
Il team RWBY si porta immediatamente in vantaggio, Blake e Ruby corrono come forsennate, ma Ned Stark è proprio dietro di loro! Certo che per l’età ne ha di fiato… –

– Anf, anf, Robert, dammi una mano, porchi gli estranei! –
– Vinoh! – rispose questi, già brillo, mulinando il martello.
Weiss si girò.
– Ehi, quello è il plebeo che fa commenti sconci su mia sorella! –
Puntato il fioretto evocò un gigante di ghiaccio.
– Te lo do io l’inverno sta arrivando! –

Il colosso tentò un pugno, ma Ned scartò di lato, estrasse Ghiaccio e la usò a mo’ di bastone del salto con l’asta, librando il tandem in aria e passando sopra al team RWBY, portandosi in testa.
Gli occhi di Yang cambiarono colore e i capelli le si rizzavano verso l’alto.
Premuto un pulsante, davanti a Ruby scese un secondo biscotto e il laser davanti a Blake fu affiancato da un generico libro.
Le due corsero ancora più veloce e il mezzo caricò mentre Yang sparava a raffica, ma Ned strappò di mano il vino di Robert e lo rovesciò sul tragitto.
Yang non perse il controllo, ma l’odore di alcolico fu sufficiente a mettere Ruby K.O.
Ridendo come un ebete, Robert lasciò andare il martello, che fracassò la seconda ruota.
Priva di energia, la macchina RWBY si capottò ed esplose.

Le quattro tuttavia non si fecero niente.
Weiss, emersa fumante, pestò il terreno.
– Plebei! Come hanno osato?! –
– Massì, tanto alla fine muoiono tutti e due… – la rassicurò Blake afferrando il libro che era caduto.
Non appena lo sfiorò si ritrasse inorridita, lo cosparse di benzina e ci dette fuoco.
– Era Cinquanta Sfumature. – si giustificò.

Ignorando la scena, la regina delle nevi alzò minacciosa un pugno.
– Sciagurati! Vili pusillanimi! Marrani gaglioffi! Zotici felloni! La peste a tutte e due le vostre famiglie! –
Quando Weiss si rese conto che Bill la stava filmando e che Yang aveva tappato le orecchie a Ruby affinché non sentisse i pesantissimi insulti, abbassò lo sguardo imbarazzata.
Un istante dopo, le varie vetture le superarono.

Spostiamo la nostra attenzione su Ezio e Leonardo! I due sparano alla Solar Mobile di Solaire, ma Celestia risponde con un laser a energia solare! Per loro sfortuna Leonardo ha fabbricato uno specchio che riflette il laser e incendia la vettura di Hope e Gary Stue, che finiscono fuori gara!

Ezio a quel punto spara un arpione, corre sulla fune, la lama in pugno!
Purtroppo per lui Celestia è comunque una semidea che muove una stella, per cui lo accartoccia con uno zoccolo e lo rispedisce indietro, tappando il cannone che Leonardo aveva caricato! Il mezzo esplode, Ezio viene canonizzato e vola nell’infinito, supera l’atmosfera terrestre, fa il giro del mondo e atterra completamente nudo dritto nella vettura di Sailor Venus e Rarity!
Le scese successive sono difficili da descrivere, immaginatevi Ezio che scappa urlando e coprendosi con un cespuglio mentre due fangirl arrapate lo inseguono e avrete un quadro generale!

Talion e Celebrimbor intanto sono alle costole del camion delle consegne della gioielleria, ma ecco che lo sportello si apre e appare Sauron munito della sua gatling!
Il Signore degli Anelli spara a raffica, ma Celebrimbor è un ottimo guidatore e schiva tutte le pallottole mentre Talion buca una gomma con una freccia!
Arthas però riesce a cambiare la ruota da corsa con una ruota dell’inquisizione (con tanto di scheletro dell’inquisito) e Sauron sparge per la strada foto di Galadriel che fa la doccia!
Celebrimbor molla i comandi e da vecchio marpione si mette a raccogliere le foto, lasciando Talion da solo e finendo spiaccicato da Illidan e Princess Luna!

Per fortuna di Talion gli anni passati a fare da guardia al Cancello Nero lo hanno reso un motociclista provetto, così, munito di un giaccone, catene e credendosi ghost rider parte all’attacco!
La Solar Mobile è sul punto di superarlo, ma si tratta di un mezzo a energia solare e Luna ha coperto il campo con le nubi! La vettura rallenta fino a fermarsi!

Illidan spara i dark-boomerang contro Talion, ma questi preme O, X e ruota la levetta analogica, rotea su stesso mentre fa retromarcia e sparge chiodi sul cammino!

In quel momento arriva Star Butterfly che gli spara una raffica di narvali volanti fatti di marshmallow, mandandolo fuori gioco! Cthulhu sfrutta le sue ali per velocizzarsi, ormai restano solo tre concorrenti!

La corsa prosegue su un viale stracolmo di alberi, che Cthulhu spazza via! Quegli alberi erano in realtà Ent, che rispondono tirandogli dietro frecce avvelenate! Cthuluh è mezzo addormentato e il suo veicolo comincia a rallentare!

Arthas e Sauron superano il ponte della desolazione, seguiti a ruota da Illidan e Luna! Cthuluh e Star Butterfly però precipitano dal ponte perché pesano troppo, ma la principessa riesce a lanciare una catena e si aggrappa alla Dark Mobile!
– Vincerò io! – trillò ancorandosi al mezzo.
– Fila via, non picchio le minorenni! – rispose Illidan.
– Ottimo! –

L’elfo viene brutalmente sfracannato dalla ragazzina! Princess Luna guida benissimo, ma a giudicare dalle scene Illidan sta venendo gonfiato come una zampogna!
– Ho vinto! Il primo posto sarà mio! – gridò Star Buttefly sovrastando l’elfo-demone.
– M… mai! – rispose questi.
– Anche ora che esali il tuo ultimo respiro continui a sfidarmi? Lo hai voluto, e s… –

Star Butterfly non aveva calcolato il ramo basso che la fa cadere dal mezzo! Anche lei è eliminata!
Ma che succede? Hope e Gary Stue grazie a un buco di trama hanno ricostruito l’auto e hanno sorpassato tutti! Stanno per vincere!
I quattro superstiti fissano la scena allibiti e decidono che c’è una sola cosa da fare: mettere da parte le divergenze!

Il camion delle poste e la Dark Mobile si assemblano in un gigantesco mezzo, dai buchi di trama appaiono gli altri concorrenti e i loro veicoli, il tutto finisce per formare un super mecha da guerra munito di ruote, cannoni laser e dischi rotanti! Nella testa del veicolo possiamo notare alcuni personaggi con delle tute colorate!

– Facciamo il culo a questi bastardi! – disse Arthas in versione red ranger.
– Ma perché tu fai il leader? – chiese il verde Illidan.
– Non cincischiamo, preparatevi! – rispose Ned Stark sfoggiando la tuta blu.
– Morte a Hope! – esclamò Sailor Venus dalla tuta gialla.
– Ma io volevo il rosso… – trillò Ruby con addosso la tuta da pink ranger.
I cinque premettero cinque pulsanti identici in contemporanea, convogliarono tutte le energie e spararono un super laser della morte e della vita che centrò Hope e Gary Stue, riducendoli in cenere!
Però ciò decretò l’esaurimento di energie del mezzo, che, come da copione, era impostato sull’autodistruzione, quindi tutti fecero un bel botto.

Tuttavia, essendo questa una storia comica-demenziale, nessuno si fece nulla, semplicemente rimasero tutti a terra belli fumanti e un po’ malconci.

Bill Cipher riapparve.

– Purtroppo nessuno ha vinto la gara, pazienza! Ci vediamo nel prossimo capitolo!
E ricorda, caro lettore: la realtà è un’illusione, l’universo un ologramma, investi nell’oro, ciao! –



PS: (Aggiornamento del 04/04/2019) Grazie alla segnalazione di alcuni lettori, abbiamo scoperto che questa fic è presente anche su Wattpad, sui profili di Annabeth_Stilinski e BookFragrance:

https://www.wattpad.com/story/96707316

https://www.wattpad.com/315010028-your-eyes-slave-look-at-me

In nessuno dei due casi c’è scritto che l’autrice originale ha dato il permesso per la ripubblicazione di questa sua fic su Wattpad. Ora, al di là di quanto questa fic possa fare schifo, questo pare proprio un plagio, e non ci si può passare sopra. Certo, queste “autrici” potrebbero anche aver ottenuto il permesso di Giadins29, ma in tal caso dovrebbero scriverlo esplicitamente. E, in ogni caso, invitiamo entrambe a considerare le nostre critiche a questa fyccina pornografica che mostra come romantica una relazione nata da manipolazione, abusi e molestie.

 


PS: (Aggiornamento del 20/04/2019) questa squallida Dramione è stata rimossa da EFP. Urrà!

8 pensieri su ““Your Eyes Slave” (Draco Malfoy diventa Christian Grey!)

  1. I personaggi fuori dalla caratterizzazione? C’è.
    Trama che si reduce a solo un porno da quattro soldi alla Cinquanta sfumature di grigio? C’è.
    Draco da un personaggio complesso ridotto a fare il Cristiano Grigio della situazione? C’è.
    Hermione da un personaggio forte e intelligente ridotto alla Anastasia della Situazione? C’è.
    La collona maledetta che ti fulmina se non segui i ordini che ricorda “vagamente” il contratto che Mr Grey propone a Anastasia? C’è.
    Il finale che si reduce con l’orgia tra Harry,Draco e Hermione che scopano come ricci in calore? C’è.
    Ora che ho fatto l’elenco posso dire che storia praticamente un porno senza se e ma che ha come scopo solo per fantasticare solo sul Draco Malfoy alias Tom Felton (ammetto che sia un Bell’uomo ma rappresentalo come Il Cristian Grey di turno ovvero uno stronzo,manipolatore, ricattatore, che pensa a solo il sesso.. penso che non sia molto lusinghiero.) che segue il filone dei bad guys e dargli una caratterizzazione da stronzo,manipolatore,ricattatore,molestatore e che il suo unico pensiero di fare solo sesso mando a quel paese la sua complessa caratterizzazione.
    Passiamo a Hermione , che purtroppo si e ridotta a fare la Hope-Anastasia di turno che deve sottomettere a Draco per via della collona,epoi Hermine,come avete detto voi, prima di mettersi la collona l’avrebbe sottoposto a controllo per vedere se sta maledetta e poi sarebbe andata dai professori a dirgli che Draco la stava ricantando e il nostro caro biondino sarebbe stato sospeso. Hermione che non dice a nessuno,nemmeno ai professori, che Draco la stava molestando e ricantando? nemmeno a Ron e Harry? se lei avesse detto a loro di sicuro l’avrebbero aiutata uscire fuori da questa situazione.
    Ho capito per cercare la logica in queste “storie” come dire: “Goku è un ottimo padre.”
    Inoltre rispondo l’autrice se un pubblichi una cosa su un sito, diventa pubblico e quindi ti tocca anche accettare le critiche di altre persone che la pensano in altro modo rispetto il tuo pensiero. Inoltre se non volevi le critiche basta semplicemente di non pubblicare la storia.
    Penso che la storia sia praticamente uno porno(ci sono più scene porno in hentai) i personaggi sono fuori dalla caratterizzazione.
    Sono veramente scioccata

    Piace a 4 people

    1. E dire che ho lasciato una recensione alla fic in cui elencavo tutte le cose che non tornavano di questa Dramione, e son ostato pure gentile ed educato… ma niente, secondo l’autrice “se non ti piace non leggere!”, inoltre aveva messo le avvertenze all’inizio del primo capitolo, quindi perché prendersela se un lettore ignora le avvertenze?

      Piace a 2 people

  2. Questo racconto (chiamiamolo così) è evidentemente un prodotto deleterio di quei desideri adolescenziali che farebbero meglio a restare racchiusi in quel «cassetto delle ca**ate» (Aldo, Giovanni e Giacomo, Tu la conosci Claudia?, cit.), invece di cercare di conquistare lettori sulla rete…che tristezza…

    Piace a 4 people

    1. E il problema non è la Dramione in sé: una Dramione potrebbe anche avere senso se ambientata dopo Harry Potter e i Doni della Morte e non c’è la love story tra Ron ed Hermione, ma un Draco che vuole dimostrare di essere migliore di prima.

      Piace a 3 people

      1. Certo, tuttavia credo che se uno scrittore (o aspirante tale) vuole ispirarsi ai personaggi e alle ambientazioni di un ciclo di romanzi come quello di Harry Potter non può stravolgerne i caratteri a suo piacimento, senza considerare il cambiamento occorso allo stile di scrittura rispetto a quello usato dalla Rowling…

        Piace a 2 people

  3. Sauron che tira fuori le foto di Galadriel mentre fa la doccia… Oddio XD
    Parlando della storia… be’, è semplicemente un porno, quindi immagino di non dovermi stupire per il trattamento ai personaggi. Ma penso che almeno Hermione potesse essere gestita un po’ meglio, anche perché a me ha dato l’idea di essere stata effettivamente costretta, non che “finge[sse] all’inizio di odiare la cosa”… Insomma, ha cambiato idea, per così dire, ma non mi sembra che fosse consenziente da subito. L’autrice poteva essere più chiara! E comunque Draco se ne sbatte se Hermione sia consenziente o meno, questo è il punto!

    P.S. “Damione” e “shippaggio”… povera lingua italiana! Scusate, ma è più forte di me 😀
    P.P.S. “… ho sempre l’impressione che gli sceneggiatori veri e propri abbiano spulciato le fanfiction in rete per trovare spunti (cioè, dai, la figlia di Voldemort e Bellatrix Lestrange cresciuta da Rodulphus “Cornuto” Lestrange)”… Pienamente d’accordo con te, mattheus!

    Piace a 3 people

    1. Sì, il problema di questa Dramione è che Hermione all’inizio odia la cosa ed è palesemente costretta.

      Ah, il primo post scriptum non è riferito a errori presenti nel testo vero? Era solo un commento sui neologismi italiani? XD

      Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...