“Sei Così Troia Che…” (Tanti bei manuali di slut-shaming)

Già, come avevo scritto alla fine della stroncatura di “Citazioni per una Troia”, pluie_de_printemps mi aveva segnalato pure un’altra raccolta di insulti sessisti, dal titolo “Sei Così Troia Che…”.

In effetti, nel frattempo FeffoBocca03 e theforbiddenbooks hanno già provveduto alla demolizione di questo ammasso di slut-shaming (nella raccolta di recensioni “Alla gogna!-Come Fede decise di mostrare al mondo il suo carattere di merda.”), e fortunatamente in seguito a ciò è stato rimosso dal sito!

Tuttavia, mesi fa avevo cominciato a scriverne una recensione, e ci tengo comunque a farvi sapere la mia opinione, almeno a riguardo della “prefazione” di questa raccolta, che contiene una paraculaggine di livello ragguardevole.

Questa robaccia era dichiaratamente una raccolta di insulti da usare contro le “troie”, stando a quanto affermato dall’autrice nella descrizione:

“Ciao a tutti! Questo “libro” sarà una raccolta di insulti da rivolgere alle amichette troie che conoscete. Che aspettate? Leggete!”

Giusto, cosa aspettate? Andate a insultare altre donne perché vivono liberamente la loro sessualità!

Si iniziava poi con un’introduzione, dove l’autrice non mancava di ringraziarci:

“Ciao a tutti! Innanzitutto vi ringrazio tantissimo per aver deciso di leggere questa raccolta di insulti. Per me significa davvero molto!”

Ci sono quelli che si rallegrano di far ridere altri con racconti comici o di far emozionare i lettori con poesie liriche, e poi ci sono quelli che si sentono appagati quando insegnano nuovi modi per insultare il prossimo.

Però, l’autrice ci teneva a “specificare alcune cose” in modo che non ci fossero fraintendimenti.

“1) Ho scritto questa storia per puro scopo umoristico, e non offensivo.

2) Consiglio alle persone particolarmente sensibili di non proseguire la lettura, poiché i capitoli contengono insulti e utilizzano un linguaggio volgare.

3) Pur conoscendo parecchie ragazze “dai facili costumi”, quello che scrivo non è assolutamente riferito a nessuna di loro.”

Solo un filo paraculo, mi dicono.

Una raccolta di insulti, dichiaratamente tali, non sarebbe stata a scopo offensivo: ma infatti, gli insulti sono fatti per far sentire meglio le persone, certo!

E noi non avremmo dovuto pensare che l’autrice ce l’avesse con alcune “ragazze dai facili costumi” in particolare, visto che lei diceva di conoscerne parecchie: solo a me questa frase suona un po’ come “non sono omofobo, ho molti amici gay”?

Poi la nostra rispettosissima autrice ci chiedeva di non fare spam nei commenti (più che legittimo), di mettere la storia in biblioteca nel caso ci piacesse (come no!) e di lasciare tante stelline (contaci), e ci informava che avrebbe aggiornato ogni giorno, impegni scolastici permettendo (giusto, ideare insulti è quasi importante tanto quanto lo studio).

Infine, questa introduzione si concludeva con un primo assaggio di sessismo, come “regalo di benvenuto”.

“Se siete arrivati a leggere fin qui vi faccio un regalo di benvenuto, ne avrete bisogno con tutte le troie che circolano liberamente!”

AhahahaNO!

[Ho aggiunto io le censure.]

E poi seguivano sessantatré “capitoli”, ognuno contenente un insulto.

Ed era piaciuta questa raccolta? A occhio, sì: più di 31000 visualizzazioni e di 1200 stelline!

Fortunatamente, questa collezione di insulti schifosi è stata rimossa, ma avevo già copiato tempo fa alcuni fra tali insulti: ve li riporto ora per farvene capire lo squallore.

Invito voi lettrici e lettori a commentare liberamente, ma senza diventare voi stessi offensivi e volgari: non dobbiamo abbassarci al suo livello.

“Sei così troia che fai baseball solo per tenere la mazza in mano.”

“Sei così troia che vorresti essere un uovo solo per il piacere di essere sbattuta.”

“Sei così troia che quando qualcuno ti dice “Batti il cinque”, guardi l’agenda per vedere se sei libera quel giorno.”

“Sei così troia che hai le mani come quelle dei lego.”

Questa all’inizio non l’avevo proprio capita, poi FeffoBocca03 mi ha spiegato che riguarda il fatto che tale particolare conformazione anatomica renderebbe più facili i “lavori di mano”…

La mia perplessità resta invariata, ma ad essa si è aggiunto una certa sensazione di disgusto.

“Sei così troia che ti sei fatta Twitter solo per avere un uccello in più.”

“Sei così troia che ti hanno messo sul catalogo dell’IKEA con scritto “Facile da montare”.”

Ehi, ma questa l’ha copiata dalla raccolta “Citazioni per una Troia”! Plagiatrice, oltre che maschilista!

E questo è quanto: per fortuna, questa robaccia non esiste più. Possiamo solo sperare che l’autrice e le sue lettrici abbiano cambiato mentalità in questi anni, visto che la raccolta risaliva al 2016.

Ehi, ma nel titolo si menzionano “tanti” manuali di slut-shaming, non uno, direte voi.

Ebbene, visto che comunque la sopracitata raccolta non solo è già stata stroncata altrove, ma è stata pure disintegrata, ho pensato di includere in questa stessa recensione anche un’altra collezione di battute sessiste dallo stesso titolo: viva la fantasia, proprio!

https://www.wattpad.com/225141792-sei-cos%C3%AC-troia-che-1

A voler essere pignoli, questa s’intitola “Sei così troia che…” (senza le maiuscole, eh!) ed è stata pubblicata da giada-horan-2003: una probabile directioner (Horan è il cognome di Niall) che a tredici anni (l’ultimo aggiornamento è del 2016) si divertiva a insultare le donne che si divertono e fanno l’amore quanto e con chi vogliono. Brava, davvero.

Fortunatamente, quest’altra raccolta non è lunga quanto la precedente, ma contiene solo tre insulti, tutti estremamente idioti e sconci.

“Sei così troia che litighi con le scimmie solo perché ti rubano le banane. [faccina che ride]”

“Sei così troia che se fossi stata al posto di Willy il coyote l’uccello l’avresti preso alla prima puntata.”

“Sei così troia che se ti chiedo cos’è lo sperma tu mi rispondi ‘aspetta ce l’ho sulla punta della lingua’.”

Ma io mi domando davvero con quale diritto chi pensa simili volgari battute pretenda di essere più “pura” di altre donne!

Mi pare superfluo dirvi di segnalare anche questa raccolta.

E adesso immagino che vi aspetterete che tiri fuori dal cappello varie altre raccolte con titoli analoghi presenti su Wattpad, giusto?

Ebbene, colpo di scena: per fortuna, non ne ho trovate altre su questo sito di scrittura, ma le altre collezioni di insulti di questo genere dei quali vi voglio parlare si trovano su pagine Facebook e profili Instagram!

Tutte intitolate “Sei così troia che”, tra l’altro: evidentemente chi le ha create possiede tanta fantasia quanto rispetto.

https://www.facebook.com/puttanee/

https://www.facebook.com/seicositroiache/

https://www.facebook.com/Sei-cos%C3%AC-troia-che-145690965483135/

https://www.instagram.com/sei_cosi_troia_che_official_/

https://www.instagram.com/sei.cosi.troia.che/

https://www.instagram.com/seicositroiache/

https://www.instagram.com/sei_cosi_troia_che_/

Riporto solo alcuni esempi, tanto il livello è sempre lo stesso.

“Sei così troia che anche se fossi una sirena troveresti comunque il modo di aprire le gambe.”

“Sei così troia che vorresti lavorare in un’uccelleria.”

“Non dico che sei troia, però sei stata più facile della Polonia – Hitler”

“Sei così troia che c’è più traffico tra le tue gambe che sulla tangenziale a Milano.”

“Sei così troia che quando da piccola tua madre diceva: “dormi, o arriva l’uomo nero” , tu rimanevi sveglia!”

“Sei così troia che, per visitarti, il ginecologo deve calarsi a corda doppia.”

“Sei così troia che l’unica cosa vergine che hai è il cervello, perché non c’è mai entrato un cazzo.”

In realtà, non è così strano che queste pagine e questi profili esistano, purtroppo: sui social media è ormai la norma riempire il prossimo di insulti. In effetti, è più strano e preoccupante che tali raccolte siano state pubblicate anche su Wattpad che dovrebbe essere un sito di scrittura creativa,  e che tra l’altro vieta comportamenti abusivi e tossici da parte dei suoi utenti!

In ogni caso, quello che davvero mi riempie di sconforto è che vi sono tantissimi commenti di utenti donne che se la ridono. Ma che cavolo ridete?! Non vi rendete conto che sono proprio quegli stereotipi orribili a impedirvi di vivere liberamente senza essere giudicate da una massa di idioti?!

L’unica nota positiva è che tutte queste raccolte e pagine sono inattive da tempo. A quanto pare, sono tutte state create tra il 2014 e il 2016: non mi era sembrato che in quel periodo andasse di moda lo slut shaming (non più del solito, almeno), ma forse ero io che ancora non conoscevo neanche il mondo delle fyccine, e quindi ignoravo gran parte del disagio e dello schifo online. Poi fanwriter91 mi mandò un link del blog di D, L’Angolo del Recensore, e tutto ebbe inizio… ma scusate, questo momento Amarcord non c’entra nulla con la recensione.

In effetti, c’è un’altra nota positiva, un’altra ragione per la quale non mi lascio andare allo sconforto: e siete voi lettrici e lettori!

Infatti, ho notato che, da quando abbiamo scoperto dell’esistenza di queste orride collezioni di insulti sessisti, siete insorte e insorti in massa, andando a criticarle o mettendovi voi stesse e stessi a recensirle in modo critico. E lo avete fatto in maniera encomiabile, sottolineando la volgarità e cattiveria delle “““battute”””, ma senza mai insultare le autrici, se non dando loro delle ipocrite sessiste, che è ciò che hanno mostrato di essere. Sono davvero felice di avere un simile pubblico!

Insieme, potremo portare avanti giusti messaggi di rispetto e parità, e scacciare questi osceni stereotipi sessisti!

Con speranza,

Evgenij

2 pensieri su ““Sei Così Troia Che…” (Tanti bei manuali di slut-shaming)

  1. Manca un’educazione sessuale sia all’interno delle famiglie, che nelle scuole…sino a che non avremo psicologi e sessuologi in grado di aiutare gli adolescenti a scoprire le funzioni e le emozioni del proprio corpo, purtroppo, non mancheranno «autrici» come quelle da te descritte in questo articolo.

    Piace a 3 people

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...