“Pastor -H.S” (L’acqua santa potrebbe non bastare)

Buongiornissimo (o buonanottissima, se anche voi siete animali notturni), qui è Jigokuko che vi parla!
“E chi è questa, adesso?” vi starete chiedendo molto probabilmente.

Ve lo spiego subito.
Sono una nuova stroncatrice; sin da quando io stessa scrivevo male ho sempre cringiato (e rosicato, ammettiamolo) per le ficcyne su Harry Styles, Una Direzione in generale, Justin Bieber, K-Pop e compagnia bella, chiedendomi come cavolo scritti tanto brutti, banali e poveri potessero avere tanto seguito, mentre quando io scrivevo mi cagava solo il mio cane. E lui non sa leggere.
Quindi, con un po’ di rancore nel mio nero cuore, quando mi si è presentata l’occasione di poterne recensire qualcuna mi ci sono fiondata. Un po’ perché mi piace farmi del male, un po’ per evitare di fare quel tipo di errori quando sono io a scrivere le mie storie.

Parlando un po’ della mia persona in generale…
In realtà non mi piace parlare di me stessa, ma se avete passioni quali Yu-Gi-Oh!, Fire Emblem, Dragon Ball e Pokémon, non esitate a scrivermi perché mi farebbe solo piacere trovare qualcuno con cui parlare di questi argomenti. :3c
Il mio nickname su Wattpad, EFP e Instagram è sempre “Jigokuko”, non è difficile trovarmi.

Okay, scusate l’emoticon e l’introduzione noiosa, siamo qui per stroncare un abominio, chi se ne importa se mi piacciono i giochi di carte per bambini in sella ad una moto.

La “storia” di cui parleremo oggi e mia prima recensione è intitolata “Pastor -H.S [ita translation]” di tinky-winkystyles ma tradotta da daddysstyles ed è… una daddy. Su Harry Styles se non fosse chiaro. Dove c’entra la chiesa.
Mi dispiace per voi.

https://www.wattpad.com/story/63888196-pastor-h-s-ita-translation

Shade Owl:- “Daddy” generalmente è un termine usato per indicare un uomo maturo che intrattiene una relazione con una ragazza molto più giovane, la quale in cambio riceve denaro con cui mantenersi. Le età medie sono lui sui quaranta-cinquanta e lei sui vent’anni. Di conseguenza questa storia NON PUÒ essere una daddy, visto che Harry ha vent’anni e Adeline sedici. L’autrice ha scritto una cretinata, non una daddy… lui nemmeno la mantiene.-

Evgenij:- D’altra parte, fin troppe fyccine presunte daddy non seguono tali norme. Nulla di strano, alla fine.-

[Edit: dalla regia mi hanno inviato il link alla storia in inglese e a quanto pare l’autrice originale ha cambiato nome in sunflower-stylesVol6. Questa versione conta sedici capitoli, ma due sono avvisi.

https://www.wattpad.com/story/57200316-the-pastor%5D

Perciò, se vedrete qualche incoerenza più avanti, è perché mi è stato mandato il link a fine recensione.]

[È anche doveroso ricordare che questa fic è già stata recensita in passato da TheBoxOfFun nella sua raccolta “Il lato oscuro di Wattpad (Recensioni fanfiction brtt brtt)”.]

L’introduzione della fic in questione recita:

“Adeline, la figlia del pastore* non -così- innocente.

Harry, l’ateo sessualmente frustrato.

“Inginocchiati vicino al letto, e prega il tuo Dio prima che io ti sculacci per bene, baby girl.”

“Si, papino.””

… allora, a parte il fatto che (spoiler) non è vero niente di quello che c’è scritto qua sopra, io non ho parole e siamo all’inizio, non abbiamo ancora effettivamente aperto la fic!

[Per chi non lo sapesse:
Pastore è un termine con il quale nelle chiese cristiane, soprattutto evangeliche e riformate – in alcune ufficialmente, in altre solo episodicamente – ci si riferisce a un ministro di culto o comunque (in diversi gradi) a chi è responsabile della conduzione spirituale della comunità cristiana.

Grazie Wikipedia.]

Dopo aver appurato che non stiamo parlando di una gita in fattoria, ma peggio, in chiesa, apriamo pure la fic a nostro rischio e pericolo.
Ho deciso di portare con me un compagno in questa mia pazza avventura: mi serve sostegno morale (che lui non mi darà), ma anche qualcuno che mi legga le parti “hot”, così io non dovrò correre a vomitare ogni qualvolta me ne trovi una davanti.
Perciò vi presento Suetiekh!

È un mio OC, incarnazione di tutto ciò che è male, una rappresentazione di Satana in poche parole; può diventare ciò che vuole ed io l’ho trasformato in un recensore giusto per fargli del male.
Scusate se è nudo e ha tre occhi più del solito nella foto.

Suetiekh:- Io non voglio farlo.-

Jigokuko:- Si dà il caso che tu sia frutto della mia mente, quindi nolente o volente qui ci starai.-

Suetiekh:- …-

Bene, chiuso il siparietto, guardiamo pure cosa ci troviamo davanti.

La “storia” consta di undici capitoli, ma tre sono avvisi dell’autrice/pubblicità di una fic chiamata “Tease your daddy z.m”. Mmmmmh.
Ma passiamo oltre.


A ‘sto giro la nostra cara Hope si chiama, appunto, Adeline e vi dico subito che l’ho odiata con tutto il cuore, scopriremo il perché più avanti.

“Nel nome del padre, del figlio e dello spirito santo. Amen”

Jigokuko:- Amen.-

Suetiekh:- No.-

Jigokuko:- Scusa.-

La nostra bella signorina si trova in chiesa mentre si sta svolgendo la messa, ma lei si lamenta del caldo e, finita la celebrazione, invece di uscire con la famiglia, decide di sgattaiolarsene via perché “ha piani migliori”.

“Mi intrufolo dietro ad una signora grassa, usandola come armatura dagli sguardi dei miei famigliari iniziando a camminare dietro di lei.”

Okay, tralasciando il fat shaming, sappiate che le prime righe sono state scritte al passato remoto, poi quando la misera descrizione di ció che stava accadendo è finita, boom! (uno sparo) Si passa al presente. Già questo è servito ad urtare la mia sensibilità, immaginate quando arriveremo al “””””””clou”””””” della storia.

“Una volta riuscita a superare la soglia della porta, immediatamente, scappo dalla chiesa, percorrendo la strada per il capannone abbandonato,”

È LUI O NON È LUI? CEEEERTO CHE È LUI.

Shade Owl:- IL MITICO CAPANNONE ABBANDONATO™!!!-

“il luogo dove tutti i miei amici e ragazzi intorno alla mia età si incontrano fuori senza i loro genitori. I più grandi portano alcool e sigarette per tutti noi, mentre noi abbiamo improvvisato una stanza da letto dove chi vuole va a fare sesso e cose varie.”

L’ultima parte sinceramente la trovo abbastanza aberrante e pure insensata. Stanze in un capannone? Correggetemi se sbaglio, ma solitamente non le hanno.

Shade Owl:- In realtà dipende. Talvolta nei capannoni ci sono stanzette adibite a uso ufficio dove vengono tenuti i documenti dell’inventario, le schede del personale e dove in generale viene svolta tutta la parte burocratica. In ogni caso sono fatti con pareti di cartongesso quando va bene, non è che l’isolamento acustico sia proprio il massimo…-

E poi, ma le norme igieniche? Spero per loro che quel materasso venga pulito dopo essere stato usato.

Descrizione molto accurata di Adeline del livello “ho la gonna scozzese e lunghi capelli che svolazzano” e poi costei si lamenta di essere in ritardo di un’ora grazie alla stupida chiesa.
Entrata nel capannone, la sua Migliore Amica Generica™ Sammie la raggiunge strillando un “non puoi capire”, poi le spiega che tali Dan e Isaac si sono battuti perché entrambi volevano chiederle di uscire. Due primati.

C’è da dire, però, che qui abbiamo la variante della Hope: ovvero la Hope stronza e badass, perché lei è una donna forte e può permettersi di trattare male il genere maschile.
Non so se mi faccia più schifo la sfigatella picchiata da tutti pura come un angelo o la chica mala figlia di papà che ce l’ha solo lei. Nel dubbio entrambe.

Tutta impettita, Adeline va dagli altri amici presenti e dice di aver saputo che qualcuno vuole invitarla ad uscire, in sei alzano la mano ma lei guarda solo i due primati.
Perché non sia mai che la nostra protagonista sia un cesso a pedali o una ragazza normalissima, no, deve essere una strafiga atomica.
  
“”Voi due- dissi puntandoli- venite con me” 

Entrambi si alzarono e camminai per la stanza in mezzo a loro due.
La stanza successiva era solo un muro con un telo, dentro c’era un materasso che veniva accuratamente pulito dopo ogni sessione.
Si, eravamo ragazzini, ma non eravamo stupidi.”

Okay, qui devo ricredermi: a quanto pare non c’è una vera e propria “stanza” (spiegarlo prima no?- O dirlo direttamente ora.) e il materasso lo puliscono. Bravi.
Anche se ho dei dubbi su quel “non eravamo stupidi”. Cara Adeline, avrai grandi occasioni di dimostrarci il contrario.

“Io spinsi entrambi i ragazzi sul letto e iniziai direttamente da Dan.
I suoi capelli biondi erano tirati su e i suoi occhi blu tinti di rosso da varie tipi di droghe che aveva fumato poco fa. 
Mi chinai più vicina a lui e baciai un angolo della sua bocca. Ma venni subito colpita dagli occhi verdi di Isaac che mi guardavano scherzosamente. 
Io preferivo decisamente Isaac. Dovevo solo salvare il megliore fino all’ultimo.
La mano di Dan immediatamente raggiunse il mio seno, ma io la cacciai via “non toccarmi”dissi. 
Poi mi avvicinai a Isaac, i suoi occhi si allargarono quando realizzò che io stavo avanzando verso di lui. 
Mi saddetti sulle sue gambe e guardai attentamente la sua faccia per vedere la sua reazione.la sua reazione. 
Aprì la bocca e i suoi occhi si chiusero. Iniziai a far dondolare i miei fianchi in avanti, lui si lasciò sfuggire un gemito che assomigliava ad uno strillo di un maiale *(?)*
Io non lo aiutai ma risi. 
Ho attutito la risata stringendo la mia pancia e sembrava che anche dan facesse la stessa cosa.

“Andiamo ragazzi, non è divertente.” 

“Va bene, Wilbur.” lo presi in giro dandogli un nuovo nomignolo involontariamente. Io e Dan ridevamo fortissimo, e sempre ridendo tornammo nel capannone.”

… posso dire una cosa?
Quei due ragazzini saranno pure stati immaturi e retrogradi a menarsi per una fEmMiNa, ma l’atteggiamento di lei mi è stato proprio sui cosiddetti che non ho.

Sarò troppo pudica o selettiva io, ma sinceramente quel suo comportamento con il quale li vuole illudere è a dir poco odioso e mi dà grandissimo fastidio: o ci vai, o non ci vai.
Eh.
Oltretutto il povero Isaac perculato per una cosa di cui non ha colpa (e non sarà la prima volta che viene chiamato Wilbur). Gliela battiamo una F di conforto, per favore?

Il capitolo finisce con i tre coglio-amichetti che tornano indietro e trovano uno sconosciuto in mezzo al gruppetto di ragazzi: altissimo e che fissa Adeline “con i suoi smeraldi verdi” mordendosi il labbro e passandosi una mano nei capelli. Creepy.

Evgenij:- Ed ecco l’entrata in scena di Harry Styles, con tanto di occhi verdi, capelli ricci e altezza ciclopica!-

Lei quasi si scioglie(?) e dice di essere intimidita da un ragazzo per la prima volta in assoluto.
E certo che ti senti in soggezione, nelle ficcyne Enrico Stili è dipinto come un energumeno alto come un palazzo, largo come un armadio a sei ante e capace di ribaltarti come un calzino con un ceffone. Pure a me farebbe paura (ed io ho tirato una testata ad un mio amico alto quasi due metri :D).

Capitolo 2.

Hope ci informa che Harry era venuto a prendere il fratello minore e che non l’aveva mai visto in città (quale non ci è dato sapere), nonostante fosse piccola.

“Era intimidatorio il modo in cui lui mi guardava, sembrava come se conoscesse tutta la mia vita e mi giudicasse per essa.

Tuttavia ero spaventata da lui.
C’era qualcosa di strano in me oggi, io amavo parlare di ragazzi ma questo Harry mi aveva fatto sentire diversamente. 
Le persone in città mi credono una poco di buono. Il fatto è che io non penso a tutto ciò che dicono perché so che la gente è falsa.
Non ho nemmeno ancora perso la mia verginità.”

Primo: C R E E P Y
Secondo: e che c’entra il parlare di ragazzi? Semmai con i ragazzi.
Terzo: tranquilla che la verginità ti abbandonerà presto (almeno da quello che ho capito, è scritto tutto malissimo).

Shade Owl:- Meh… ho visto elenchi numerati migliori…-

Scena fuffosa in famiglia e poi la madre di Adeline annuncia che verrà a cena il fidanzato di sua sorella Melanie. Suvvia, non ho neanche bisogno di dirvi chi è tanto è scontato.
  
“Questa notizia mi eccitava. Mia sorella era innocente e dolce e sicuramente non oserà fare sesso prima del matrimonio.”
E avrei sperato che quest’uomo avrebbe rispettato le sue scelte

Primo: MA LASCIALA STARE, CHE TI FREGA SE NON VUOLE COPULARE PRIMA DEL MATRIMONIO.

Secondo: pffff, ad Enricone la danno tutte subito perché nessuna resiste al bedboi.
  
Altra fuffa descrittiva sul vestiario della tipa e poi va in cucina.
  
“Appena entrai nella stanza notai dei capelli ricci marroni e un paio di occhi verdi. Mi immobilizzai.

“Harry” dissi senza accorgermene.

“Oh, quindi voi vi conoscete.” disse mia madre 

“Non credo” disse harry calmo tornando alla sua precedente conversazione. 

Maleducato.”

Scusami, cosa avrebbe dovuto dire? “Si certo, l’ho incontrata stamattina e me la stavo sbattendo con gli occhi. Mmmmh, viva le minorenni”?

Vorrei farvi notare poi il pathos e l’idilliaca descrizione di Harry. Chef kiss.

Adeline si sente a disagio perché Harry continua a fissarla e si fa cadere addosso un cucchiaio con il puré, sporcandosi la gonna, perciò va in bagno a ripulirsi.
Mentre è lì, una voce “troppo bassa per essere di suo padre” le chiede se ha bisogno di aiuto aggiungendoci un inquietantissimo “amore”.
  
“”Veramente, posso aiutarti se tu vuoi, so di aver causato io questo.” sogghignò.”

Jigokuko:- VADE RETRO SATANAAAAAA-

Suetiekh:- Mi stai offendendo. Ti sembro per caso quello lì?-

Jigokuko:- Hai ragione, perdonami amore mio grande della mia vita.-

Suetiekh:- … Sta’ zitta e racconta questo scempio, vá.-

Ahem.

“”No, io ho fatto cadere il mio cucchiaio, non preoccuparti.” 

“Oh baby girl sei veramente gentile””

No, dai, non ce la faccio. È sia aberrante che esilarante.
Fatto sta che lui le chiede l’età, lei dice sedici e poi glielo domanda a sua volta. Enrico ne ha ventuno. Brrr.

Evgenij:- Eh, ma l’età minima per i rapporti sessuali nelle storie su Wattpad è proprio sedici anni: quindi non è stata scelta a caso.-

Successivamente Hope si avvia per uscire, ma la porta viene bloccata.
  
“”Sei spaventata da me, Adeline?” sogghignò.

“N-no harry, perché lo pensi?” 

“Perché tesoro, le attenzioni che io ti do, ti innervosiscono.” 

“Bene, può darsi che questo sia solo il mio carattere.” 

“Non è quello che ho sentito, apparentemente flirty con molti ragazzi della città. Me lo ha detto mio fratello.” 

Non dissi niente. Non ci riuscivo.posando la sua morbida mano sui miei fianchi. I miei occhi si spalancarono e il mio cuore iniziò a battere come se volesse uscire dal mio petto. 

“N-No” farfugliai.

“Oh, io non…?” domandò facendo scorrere le sue mani dai miei fianchi al centro della mia schiena, facendole andare in basso verso il mio sedere.

“Si!” mi scostai, preoccupata per quello che era appena successo.
Quando in realtà il mio corpo bramava questo contatto.
Chiusi i miei occhi e in un istante le sue mani lasciarono il mio corpo freddo.

Quando io riaprì gli occhi harry se ne era già andato.”

QUALCUNO CHIAMI I CARABINIERI.
O LA POLIZIA.
O I POLINIERI.

Adeline, ma sei scema? Il fidanzato ADULTO di tua sorella ti molesta così e tu l’unica cosa che sai dire è che il tuo corpo bramava quel contatto?
Fossi stata io al tuo posto avrei urlato fino a spaccargli i timpani e poi lo avrei picchiato con tutto quello che mi sarebbe capitato sotto mano.
Vabbé, andiamo al prossimo capitolo.

Da qui in poi, alla fine di ognuno, voglio inserire il “verbi al futuro invece del passato remoto counter”.
Vediamo quanto facciamo.

Shade Owl:- E io berrò uno shottino per ognuno di essi!-

Verbi al futuro invece del passato remoto counter: 1

Capitolo 3.

Siamo a scuola.
Adeline e Sammie (stavolta scritto “semmie”) parlano e successivamente Hope va nell’aula di matematica, dove accanto a lei si siedono Isaac (richiamato “Willbur”. F.) e Jacob, il fratellino di Harry.
Quest’ultimo le chiede cosa ne pensa del fratello dato che è stato a casa sua l’altra sera, lei risponde in modo abbastanza generico, ma lui rompe le palle volendo saperne di più.
Alla fine i due cretini concordano di andare insieme a casa degli Stilosi dopo la scuola.
Che errore.

Arrivati nella casa, che ha “grande e moderna” come unica descrizione, la Hope si rende finalmente conto di essere nello stesso luogo dove vive il tizio che l’ha molestata ma che le fa comunque battere il corazón.
Mentre i due vanno in camera per studiare, incrociano Harry e si salutano.
  
“”Si, è corretto jacob, bel lavoro.”
Mi congratulai col ragazzo di fronte a me per avermi risposto correttamente. “Oh, piccola pausa.” disse dolcemente correndo fuori. Jacob era solo un tipo gioioso e lui riusciva a farmi sorridere. 

“Oh, Adeline.” gemette qualcuno.”

Oh no.
Adeline, cretina come poche cose, esce dalla stanza e va a spiare Harry, trovandolo sul letto che… copula con Federica la Mano Amica. Vedendo quella scena, finisce per far rumore e lui si accorge di lei, la quale decide di scappare e tornare nella stanza di Jacob, facendo finta di niente.
Ma Enricone spunta dalla porta come uno stalker e le chiede se c’è qualcosa che non va, (Adeline scappa ti prego), ma per fortuna torna suo fratello… e viene subito liquidato da Harry perché si è dimenticato dell’allenamento di calcio.

Prima di andarsene, il fratello Stiloso le chiede se vuole tornare a casa, ma Harry dice che la porterà lui.
(911 se siete in America.
999 in Inghilterra.)

QUINDI SE NE VA LASCIANDOLA LÌ.
Adeline vuole tornare giustamente a piedi, ma Styles insiste e lei accetta.
NO, NON FARLO, CRETINA.

In macchina, Harry comunica a Hopeline di sapere cos’ha visto, ma lei nega. Lui però voleva essere visto perché doveva sapere che effetto gli fa.
Adeline, sei ancora in tempo per lanciarti dall’auto in corsa. Poco importa se ti fai malissimo, ne sarei solo contenta.

Poi le mette una mano sulla coscia, che però toglie per tornare a guidare.
Bravo Harry, la sicurezza prima di tutto.
   
“Poi il modo sexy di harry si spense. Lui tolse la sua mano e ritornò alla guida. La mia confusione aveva superato la mia rabbia. Perché iniziava a fare delle cose e poi si fermava? Divertente, voleva giocare al suo piccolo gioco, bene lo avrei fatto.”

No, ferma. Ti ricordo che è un uomo adulto, non uno dei soliti ragazzini che prendi per il culo e poi lasci a bocca asciutta. Questo armadio se gli prende male ti ribalta.
  
“Aprì la mia borsa e presi un lecca lecca alla ciliegia. Lo aprì e iniziai a succhiarlo, poi con la lingua leccai via il succo. 
Guardai Harry che degludì e fece un respiro tremolante. Mi guardava intensamente con i suoi occhi in questo momento scuri. Bramava.”Harry, vuoi leccare?” chiesi innocentemente. Portando il mio lecca lecca vicino alla sua bocca. Lui lo prese nella sua bocca, restando a guardarmi. Quando glielo tolsi la sua saliva era su rimasta su tutto il lecca lecca.
Lo aveva fatto per un solo scopo, vedere cosa avrei fatto.

Io succhiai il liquido dal lecca lecca e leccai le mie labbra.

Harry gemette e parcheggiò la sua auto in una strada isolata.

Appoggiò la sua schiena al sedile e colpì leggermente due volte il suo grembo.

“Siediti su di me ora, Adeline.” mi ordinò

“Cosa?” i miei occhi si spalancarono. Io volevo solo stuzzicarlo.

“Finisci quello che hai iniziato, babe, è giusto così.” Quasi gemette. La sua voce aveva un tono inferiore.

Esitando mi sedetti sopra a lui, la situazione era imbarazzante. Grazie a dio ho indossato una gonna.”

Tralasciando la cringiata degli occhi che si scuriscono, COSA STO LEGGENDO.
TI FA PAURA, TI METTE IN SOGGEZIONE E TU CHE FAI? ROBE OSCENE CON UN LECCA-LECCA?
E POI CHE CAZZO RINGRAZI DIO PER AVER INDOSSATO LA GONNA.
Basta, ho mal di testa. Non ce la faccio.

Un’altissima e sinuosa figura apparve alle spalle della recensora.
Si chinò su di lei, facendo scivolare lunghissime e setose ciocche nero corvino sui suoi boccoli castani, mescolandosi tra loro. Due grandi mani gelide, bianche e sottili le vennero poggiate sulle spalle, scivolando poi in avanti, generando ciò che pareva un abbraccio, ma in realtà era solamente il suo modo di catturare le prede.
-Devo continuare io, qui?- chiese la creatura, con un tono di voce basso, dal quale non traspariva alcuna emozione. La vittima annuì, socchiudendo gli occhi e lasciandosi cullare da quell’essere tanto affascinante quanto pericoloso.

Suetiekh:- Bene, si comincia.
Cogliona si siede sul pacco di cretino ed inizia a muoversi, mentre lui la palpa un po’ ovun…-

Una voce femminile provenne dal basso, interrompendo il suo sproloquio.
-NO, NO, NO, NO, NO!-
Il corvino aggrottò le sopracciglia.
-Qual è il problema, adesso?- domandò, fissando il gremlin tra le sue braccia, il quale lo guardava storto.
-Siamo in un luogo family friendly qui, non puoi essere tanto esplicito!- lo rimbeccó.
-Sei stata tu a volermi qui con te. E sempre tu hai voluto continuassi, lo sai che io dico le cose senza mezzi termini.-
-Ma questa è una fanfiction sulla chiesa, un po’ di rispetto per i santi dato che l’autrice non ce l’ha.-
-… La stai recensendo con SATANA al tuo fianco e hai il coraggio di dire queste cose? Ma sei scema?-
-VAI VIAAAAA!- tirò fuori un crocifisso, puntandoglielo contro. Il Demonio, però, non fece nemmeno una piega.
-Beh?- lo osservò lei, in quegli occhi scarlatti circondati da sclere nerissime.
L’uomo spalancò le fauci e morse l’oggetto, spaccandolo in due ed ingoiandolo intero. Poi, avvicinò il viso all’orecchio della giovane.
-Tu sarai la prossima.- sussurrò, sparendo attraverso il muro.
-Magari.-

AHEM- COFF.
Scusate se con lui è tutto degenerato, meglio se continuo io, va’.

Come letto prima, Adeline si siede sopra Harry, iniziando a muoversi, mentre lui la tocca senza ritegno.
Adesso, dato che è scritto tutto malissimo, io non ho capito se effettivamente c’è stato un atto completo oppure no. Se volete farvi la vostra idea, andate a cercare la fic a vostro rischio e pericolo.
Il capitolo si conclude con lei che gli bagna le braghe e si scusa, ma lui dice che è stato hot quindi tutt’appost e un “cosa cazzo era appena successo?”.

Eh, dimmelo tu, signorina “non ho nemmeno perso la verginità” (sempre se è successo quello, non si capiva niente).

Verbi al futuro invece del passato remoto counter: 7

Shade Owl (ormai al settimo shottino):- Hic…-

Capitolo 4.

Siamo di nuovo a scuola e Harry si presenta nella classe di Adeline, dicendo alla prof di essere venuto a prenderla.
E la cretina che fa? Senza un minimo di protesta o confusione, raccoglie i suoi stracci e se ne va con lui. OK.

“”Sono anch’io felice di vederti Adeline.” disse deridendomi.”Sono anch’io felice di vederti Adeline.” disse deridendomi.

“Guarda, non sono proprio dell’umore per soddisfare i tuoi bisogni sessuali ora, sono a scuola, benedetto Dio non potevi aspettare?” dissi sbuffando.”

Scusate, ma questa parte è esilarante. No, non ho sbagliato io a scrivere, è proprio cosí.
E poi, povero Dio, qui l’unica vera vittima è proprio lui.

Shade Owl (con sguardo annebbiato):- Shcushate… forshe shono un po’ brillo… ma mi rishulta che shi debba esshere parenti per prnedere… preddere… prelevare qualcuno da shcuola…-

Fatto sta che Enrico è venuto a prenderla per conto della madre, ma lei lo manda a farsi fottere, quindi lui le dà della puttana tanto per aggiungere gravità a questo scempio.

“Non ero per niente ferita, più che altro ero arrabbiata. Voi mi avete conosciuta ormai, e sapete che quando sento qualcuno sparare stronzate o fare qualcosa contro di me non sono il tipo che rimane zitta.che rimane zitta.”

Ma questo sfondamento della quarta parete? Che è, metaletteratura?
Però, tesoro, noi non sappiamo una beata ceppa di te in realtà, tutto ciò che hai fatto finora è statoscappare dalla messa, sporcarti di purè e permettere al coglione di molestarti. Non ti sei mai dimostrata il tipo di persona incapace di tacere, ma solo una bambinetta che vuole essere trasgre.

“”No harry. Ascoltami tu tesoro. 
Qualsiasi cosa io dica su di te tu non puoi farci niente, e sai perché? Perché io potrei chiamare la mia mammina e il mio papino e raccontare loro che la piccola e innocente figlia del pastore è stata forzata a sedersi sulle gambe di harry e a fare cose porche con lui.” cambiai io.

Assottigliò le sue labbra e alzò un sopracciglio.

“Oppure io potrei dire ai tuoi che la cagna che hanno per figlia saltò su di me e iniziò a muovere la su piccola fighetta sul grande cazzo di papino.” le sue parole sporche mi sfiorarono quel poco per farmi evaporare.”

Ecco, come non detto. Lui invece è proprio un signore.
L’inutilissimo litigio continua finché lo scimmione non le afferra il polso e la porta a casa, dove si svolge un mini timeskip.
Qui c’è la madre di Adeline che le dice di spostare la sua roba nel vecchio studio perché Enrico verrà ad abitare con loro, ma siccome non vogliono rapporti tra lui e Melanie lo hanno messo nella stanza della minore.

E qui mi chiedo perché non ci abbiano messo lui in quello studio, avrebbero risparmiato tempo e i lamenti di lei. Ma ovviamente questo serve solo come pretesto per ficcare a forza la scena successiva.
Hopelinesale nella sua stanza, trovando Harry che fruga in una scatola, tirandone fuori un dildo. Lei si incazza, lui dice che vuole vederla con quello e lei si incazza di più.

“”Ridammi indietro le mie cose, tu riccio sacco di merda.” battibeccai.

Iniziò a ridere, mi ridiede la scatola iniziando a dirigersi fuori dalla stanza.

“Asino.” gemetti.”

Che carina Adeline, non vi piacerebbe avere come fidanzata questa adorabile signorina? Non che Harry sia da meno, eh.

Altro timeskip e Hope riceve una chiamata dalla BFF che la invita ad una festa.
Dopo una descrizione inutile di vestiario e trucco, scappa dalla finestra e sale in macchina con Jacob, il quale la fissa perché si è messa un vestitino succinto.

Verbi al futuro invece del passato remoto counter: 10

Shade Owl (sollevando il decimo shottino):- CHI È NATO A FEBBRAIO SI ALZI, SI ALZI…-

Capitolo 5.

Durante la festa, un Jacob ubriaco si mette a ballare con lei, le dice di apprezzare il suo vestito e poi se ne vanno a casa di lui. Sì, guida in stato di ebbrezza e purtroppo nemmeno si schiantano.
Poi…

Suetiekh:- Devo dirlo io?-

Jigokuko:- Niente volgar- quando sei apparso?-

Suetiekh:- Io sono ovunque e da nessuna parte.-

Jigokuko:- Ah, tipo bad boy delle ficcyne, benissimo.-

Suetiekh (sospirando):- Vabbé.-

… allora.
Il bimbominchia la butta sul letto, limonano e lei comincia a denudarlo, poi esegue un rapporto orale, il tutto con una descrizione particolareggiata da film porno.
Ti va bene così?

Jigokuko:- Meglio di prima, grazie.-

Giacobbe dopo l’atto vuole riportarla a casa, ma una voce si intromette e gli dice che non può. Ovviamente è Harry (ma non abitava da lei? Boh…), il quale stranamente afferma una cosa giusta: il fratello è troppo sbronzo per poter guidare, quindi la porterà lui a casa.

In macchina, Enrico si lamenta perché il lavoretto lo ha fatto a Jacob e ha ferito quindi i suoi sentimenti:

“”Adeline, che diavolo hai fatto con mio fratello sapendo che io ero nella stanza affianco? Credevi o no che questo potesse ferire i miei sentimenti sentendo gemere il tuo nome dal sangue del mio sangue?”Le sue parole mi irritarono.

“No harry, è solo che tu non dovresti gemere il mio nome, ma quello di Melanie. Lei è la tua fidanzata dopo tutto. E per tua informazione non sapevo che eri nell’altra stanza, e non ci ho scopato, vuoi veramente sapere cos’è successo? Mi sono buttata sul suo cazzo (non ne ho capito bene il significato), la prossima volta prova a confrontarti sulle mie azioni, magari ti esce un po’ meglio.” urlai.”

Primo: Harry, vai a cagare.
Secondo: Adeline, avrai anche detto una cosa giusta, ma ciò non toglie che tu con il ragazzo di tua sorella ci abbia fatto roba perché sei stata TU a stuzzicarlo e non ti sei nemmeno tirata indietro, quindi eri consenziente.
Siete entrambi dei cretini.

Due secondi dopo, lo sproloquio di Adeline diventa inutile, perché mentre esce gli dà un bacio sulla guancia, ma lui la riafferra e limonano (CON LEI CONSENZIENTE).
E Harry le mette la mano nella Mafalda.

“Entrambe le nostre morbide labbra andavano alla stessa velocità, harry picchettò la sua lingua sul mio labbro chiedendomi l’accesso, che io negai.”

Shade Owl:- NUOO… hic… OOOOH!-

UAHQHQHSHHAJAJHJA. OGNI VOLTA CHE LEGGO ‘STA CAGATA IN UNA FIC SCOPPIO.
E CHE CI VUOLE, IL PIN?

“Ero così concentrata nel bacio che non mi resi conto che la mano di harry era scivolata nel mio centro, presendo nel mio punto turgido.

Mugolai nel bacio dando a harry la possibilità di far entrare la sua lingua nella mia bocca.”

La recensora udì alle spalle un rumore strano, come se qualcuno avesse soffiato una gran quantità d’aria dal naso.
Si voltò, trovando l’altissimo uomo atto a coprirsi la bocca con una mano.
-… Ma stai ridendo?- chiese lei, strabuzzando gli occhi.
-No, no… Aha… Ehm!- nuovamente, tentò di nascondere la risata.
-Guarda che puoi ridere, eh. Lo sappiamo tutti che quella roba è ridicola.- ma il Demonio sospirò, finalmente calmo.
-Non posso abbassarmi a ridere per tale scempio, io ho una dignità.-
-In effetti hai ragione. Dai, riguadagnane un po’ raccontandoci la prossima parte cringe ma che dovrebbe essere hot.-
-E va bene.-

Suetiekh:- Le lingue dei due iniziano a litigare per la dominanza manco fossero animali, poi il cretino si tira indietro e le chiede se può fare una cosa.
Lei scuote il capo, ma quando le viene detto di tenere la bocca aperta con la lingua di fuori e gli occhi chiusi esegue. Le piante grasse hanno più Q.I. di questa qua…
Non per essere gentile, ma vi consiglio di prendervi un secchio per vomitare a questo punto.
Pronti?
Si o no, andiamo avanti: la cogliona rimane a lingua all’aria finché non le diventa fredda, poi lui inizia a succhiargliela come un calippo e lei geme.-

Jigokuko (in un angolo, mentre si dondola con le mani sulle orecchie):- BAAAAAAASTAAAAAAAAAA CHE SCHIFOOOOO.-

Suetiekh (scuotendola a pedate):- Dai, è finita la scena. Devi continuare.-

Jigokuko:- No, tu non puoi capire quanto mi facciano schifo le lingue, questa scena mi ha traumatizzata più di quelle di sesso esplicito. A pensarci ho i brividi…-

Suetiekh:- Se non ti alzi te lo faccio vivere io un incubo legato alle lingue.-

Jigokuko (alzandosi di colpo):- OKAY VA BENE.-

L’orribile scena viene interrotta da Melanie, che compare sull’uscio di casa e chiama Harry, chiedendogli che ci fa lì. “Fortunatamente”, non sono stati visti per via dei finestrini oscurati (ma allora come ha fatto lei a sapere che Harry era in macchina…?), quindi Adeline salta dietro e si nasconde.

Enrico abbassa il finestrino e bacia Melania, dicendole che sa di ciliegia. E ad Adeline torna alla mente la scena terribile del lollipop.
Io ci avevo provato a dimenticarla…

Vabbé parlano di fuffa e poi lei se ne va.

“”Controllavo solo se Adeline stava bene dopo lo spostamento dalla sua camera. Se lei non lo è tu dovresti saperlo.” disse.”Oh no tesoro, non preoccuparti lei è fuori. L’ha presa un po male, ma poi ha capito che era un’evenienza. Lei è molto immatura, mi da fastidio.” rise.

Il tuo ragazzo mi ha detto quanto sono matura mentre succhiavo il suo cazzo. Stronza.”

Scusate, ma questa scena non è mai successa. Roba offscreen? Okay…

Comunque Adeline sempre delicata nel parlare. Un fiore.
Dopo che la sorella se n’è andata, esce anche lei, lui si sporge dal finestrino e la bacia.

Poi la cretina si abbassa il vestito e gli fa vedere le tette.
Bene.

“Rimase seduto lì immobile. Lo guardai come se lui non mi avesse vista nuda prima.”

Tecnicamente no, non l’ha mai vista nuda. Quando è successo tutto questo????
Nemmeno quando stava con Jacob l’ha vista, perché non ci viene detto che anche lei si spogli!

Dopo queste cagate, il capitolo finisce.
E stranamente non devo aggiornare il counter, sono sorpresa.

Shade Owl:- Hic… gniente shottigno? Hic…-

Capitolo 6.

Dai, ne mancano solo tre. Uff.

“Harry sarebbe dovuto rimanere nella nostra casa per una settimana, alcune notti andavo a dormire nella sua stanza completamente innocente.”

Certo. Sei meno innocente tu di un serial killer beccato mentre sta uccidendo la sua preda.

Adeline per l’ennesima notte si sente sola e va per intrufolarsi nel letto di Harry, ma lui non c’è e si passa al suo pov. (Menzione d’onore, è scritto Harry’s pov, QUINDI È GIUSTO RAGA. STANDING OVATION.)

Qui troviamo una scena inutile dove ci sono anche Louis e Niall che tutti insieme tirano coca, poi arrivano delle spogliarelliste random arrapate e bionde.

Jigokuko:Scusate, ma le spogliarelliste in teoria non dovrebbero esibirsi e basta, senza fare sesso con i clienti…?-

Shade Owl:- In realtà alcune offrono “servizi extra” dietro compenso adeguato… è illegale ma lo fanno.-

Harry tuttavia si schifa perché una di loro ci prova e lui pensa solo alla minorenne.

“Una piccola adolescente era l’unica cosa che avevo sempre in mente. Un uomo della mia età dovrebbe pensare al proprio lavoro o a fare sesso, ma qui io stavo fantasticando su una giovane ragazza.Notai La bionda guardarmi con le sopracciglia corrugate.”

L’ho già detto troppe volte, ma CHIAMATE I CARABINIERI.

Shade Owl:- Jushto… lui è un verrro shigniorre… hic… pensha ssssholllo alla shua Hopppe… hic…-

Finito questo pezzo che serviva solo a mostrare la droka e ricordarci l’essere minorenne della protagonista, si passa nuovamente al pov di costei.

Adeline è in camera sua e si lamenta perché sua sorella e Harry stanno copulando da un’ora.

“Credevo che harry volesse solo me, e che melanie non avrebbe mai perso la verginità prima del matrimonio.”

Hahaha.

“Perché harry dovrebbe volere un immatura teenager come me? 
Sono sicura che lui potrebbe avere tutte le ragazza del mondo, qualcuna con delle grandi tette, non come me che a malapena riempiono il reggiseno, o qualcuna con un bel viso, mentre io sono molto più simile ad una 12enne.

Una donna come mia sorella.”

Hahahahahah.

“”Oh Adeline!” Sentì harry gemere.

I miei occhi si spalancarono, mi alzai dal letto correndo in corridoio per ascoltare meglio.

“Cosa hai detto!?” Scatto Mel.”Cosa hai detto!?” Scatto Mel.

“Che cazzo?” Borbottò harry.

“Per quale diavolo di motivo hai detto il nome di mia sorella?”

“Tu le assomigli- cazzo non so solo-“

“Vattene Harry.”

“Mel non-“

“Harry vattene via da casa mia!” Gridò Melanie.

Sentì porte sbattersi.

Cosa cazzo era successo?!”

HAHAHAHAHAHAHAHAH.
HARRY SEI UN COGLIONE.

Comunque molto bello che Melanie doveva essere la “santa” della storia; ci hanno fatto trentamila pipponi su di lei che non avrebbe perso la verginità e poi alla prima occasione si fa Harry. Non che sia sbagliato farlo con la propria metà, ma l’autrice poteva risparmiarcela quella roba a ‘sto punto.
E TU, ADELINE, CRETINA, COSA TI OFFENDI.

Verbi al futuro invece del passato remoto counter: 11

Shade Owl (sdraiato sul tavolo):- Perché il sciello è bluuu? Gli elllefffanti shonno coshì graaaandiii… hic…-

Capitolo 7.

Il giorno dopo, Melanie è giustamente arrabbiata con Adeline e le due hanno una discussione, dove quest’ultima ci dimostra ancora una volta di essere una persona orribile.

“”Penso che tu lo sai Adeline, hai mai fatto qualcosa con il mio ragazzo? Sei così tanto troia da essere andata dietro all’unica cosa di cui mi importava?” Chiese arrabbiata.

“Bene, lui è venuto da me dopo aver capito che tu eri troppo orgogliosa per toglierti i vestiti”

“Non è quello che ha detto lui quando abbiamo fatto sesso l’altra notte” ghignò.”No, hai ragione. Lui ha gridato il mio nome mentre stava facendo sesso con te”

La sua faccia diventò completamente rossa.

“Perché devi sempre mettere tutto a galla Adeline? Non riesci a tenere le tue gambe chiuse per una settimana?”

Sogghignai, camminando più vicina alla sua faccia.

“Indovina un po sorellona, tu hai perso la verginità prima di me””

Ditemi se anche voi non vorreste prenderla a schiaffi con una motosega accesa.
Povera Melanie, l’unico personaggio decente nella storia e poi viene pure messa in cattiva luce dall’autrice a favore della sorellina rompiballe.

Shade Owl:- Commme tuuuuutte le pershonagge… hic… femminilli… o comuuuunque deshenti di una… hic… fic! Coooome i Deeeeckloooonnnn… hic!-

Melanie se ne va in camera e qualcuno suona alla porta: ovviamente è Harry, che per nulla preoccupato per lei si porta via Adeline in macchina.
Andatevi a schiantare.

Timeskip di non si sa quanto e i due hanno finito di vedere un film.

“”Papino sono annoiata” mi lamentai appena il nostro film finì.

“Lo sei principessa? Vieni a riposarti con me” si offrì aprendo le sue braccia facendomici sprofondare dentro.

La mia guancia era di nuovo poggiata sul suo petto, e io mi aggrappai con le gambe intorno al duo corpo.

“Mi piaci Harry” dissi con aria da sentimentalista.

“Anche tu Adeline” rispose.

“Per Favore prometti di non lasciarmi”

“Te lo prometto, Adeline.”

Chiusi i mei occhi e caddi definitivamente nel sonno più profondo.”

Mi fate entrambi schifo. Questa sarebbe anche una scena carina, tralasciando quell’atroce “papino”, peccato che siano una minorenne assieme ad un cocainomane in teoria fidanzato e futuro marito DELLA SORELLA.
E di amore tra questi due non c’è proprio un cavolo, solo attrazione sessuale alquanto discutibile.
Adeline sempre più incoerente, ma io la coerenza ce l’ho e continuo ad avere il desiderio di schiaffeggiarla. E menomale che un paio di capitoli fa aveva “difeso” il rapporto tra Harry e Melanie, ricordandosi che era di lei il ragazzo, non suo.
Ma a quanto pare la figaggine bedboiesca le annebbia il cervello già vuoto.

Pov di Enrico Stili.
Riporta a casa Adeline e incontra Melanie, che giustamente è arrabbiata per la notte prima.
Ma poi che succede?

Harry fa l’offeso perché secondo lui non c’era motivo di cacciarlo e lei dice che è stato un malinteso. MELANIE CAZZO NON PUOI CADERMI COSÌ IN BASSO, ERI L’UNICO PERSONAGGIO CHE RISOLLEVAVA LA FIC DALLO SCHIFO PIÙ TOTALE.

Shade Owl:- Probbbabbbill… hic… probllabbli… hic… forshe lei è coshì inshicurrra che… hic… chiunque le moshtri un mignimo di attenshinne… hic… viene messho shul pieddishtallo. Sci shonno pershonne che shpessho… hic… asshettanno di shtarre con shente… ghente… hic… partner verrrammente shquallidi comme queshta incarnashionne di Harry… hic… perché hanno paurrrra di reshtarrre sholi… hic… al punto di perdonarli shubbitto. E questha potrebbe essherrre la condissshionne di Melanie. Tutto sciò mi fa trishtessha… hic…-

Vabbé fanno pace e lei lo invita a dormire lí. Harry alla fine del capitolo ci delizia con questa splendida frase:

“Non volevo stare con melanie, volevo Adeline, ma questo mi permetteva di starle affianco. E dormire nella stanza Affianco alla sua significava molto per me.”

Ho i brividi.

Verbi al futuro invece del passato remoto counter: 13

Shade Owl (accasciato contro la parete, fissando una macchia sul pavimento):- Ashathoth… shei tuuuu?-

Capitolo 8.

L’ULTIMO.
Inspirate profondamente, perché è terribile anche questo.

È mattina e mentre Adeline sta preparando la colazione Harry si alza, chiedendo dove sono tutti. Lei risponde che Melanie e il padre sono a pulire la chiesa, mentre la madre lavora.
Finito di mangiare, si preparano entrambi per andare a dare una mano in chiesa.

Preparatevi l’acqua santa.

Shade Owl (con in mano una bottiglia di vodka):- Sherto… she l’ho qui! Hic…-

Arrivati, il padre saluta affettuosamente la figlia che poi si mette ad accendere le candele vicino al tabernacolo.
Compare Jacob (ve lo ricordate, il fratello inutile di Harry che però è migliore di lui…? Ecco.), il quale dice ad Adeline che vuole aiutarla, quindi viene mandato a pulire la statua di Gesù. Questa scena non serviva letteralmente ad un cazzo, insomma.

Jigokuko:- Suetiekh…-

Suetiekh:- Che vuoi?-

Jigokuko:- Sta per cominciare il pornazzo da quattro soldi.-

Suetiekh:- E visto che è da quattro soldi non puoi raccontarlo tu, scusa?-

Jigokuko:- NO! È il tuo lavoro, e poi lo sai quanto disprezzo quella roba.-

Suetiekh:- Se alla fine me li fai divorare lo faccio.-

Jigokuko:- Affare fatto!-

Suetiekh:- Arriva Harry parlando lentamente, a quanto pare arrapato.
Lo scimmione fa apprezzamenti sul culo intravisto da sotto la gonna di lei.-

Shade Owl:- In chiesha con la gonna? Hic… coshì coooorta che shi veddde il… hic… cullo? Ma anche… hic… noooo…-

Jigokuko:- Andiamo, figlia del pastore e non hai nemmeno la decenza di seguire il dress code della chiesa, andandoci in minigonna? E il padre non dice niente? Bah.-

Suetiekh:- Zitta, che è solo un pretesto per far alzare la bandiera di quell’altro.
Dicevamo…
La bimbaminchia gli chiede perché pensa che non indossi le mutande, allora lui vuole indovinarne il colore, quindi la prende per mano e la porta in sacrestia, inginocchiandosi poi davanti a lei.
Le alza la gonna, iniziando a toccarle con il dito.

“”Mmh posso sentire il pizzo” il suo caldo respiro era sopra di me. 
[…]
“Posso sentire le tue pieghe da questo tesoro””

“I can hear their moan
But now a long deep breath
Is calling.”

… scusate, The Heaviest Matter of the Universe a parte, lei inala e geme perché lui le slinguazza la mutanda e poi anche altro, ma vengono interrotti dalla sorella che sta cercando il troglodita.
Trovata una scusa, i due continuano lo spettacolino dissacrante.

“”Oh mio dio harr-” 
“Papino” mi corresse, mandando delle vibrazioni in tutto il mio corpo.
“Si papino” dissi io facendolo gemere.
Si alzò e si avvicinò al mio orecchio 
“Bianco” disse.
Corretto styles.”

E qui me ne vado. In primis perché questa porcata è finita, in secondo luogo perché a questi livelli di cringe potrei morire pure io e sinceramente avrei delle cose da portare a termine prima.-

Jigokuko:- Grazie amo.-

Fortunatamente la traduzione di questo putridume finisce qui. Non so e non voglio sapere se l’originale continua ulteriormente, ma non andrò a controllare perché non so l’inglese (per una volta, sono contenta di essere una capra in quella lingua), perderei solo tempo che potrei impegnare leggendo qualcosa di meglio.

Quindi facciamo un bel resoconto finale.

Questa “storia” è orribile in tutti i sensi:

1) La trama non esiste, sembra di vedere qualsiasi sitcom che trasmettevano su Italia 1, ma in chiave scabrosa e #trasgre.

2) È scritta in modo terrificante: verbi sminchiati, tempi sbagliati, parole inesistenti… niente contro la traduttrice, ma spero che in tutti questi anni sia migliorata a scrivere o si sia accorta di quanto lo facesse male e abbia quindi smesso in definitiva.
Nemmeno io sono una scrittrice, ma cerco almeno di scrivere le parole in modo corretto e i tempi verbali giusti.

3) I personaggi sono uno più piatto dell’altro, compresi i protagonisti.

Adeline ci viene presentata come una #strongbitch, però alla fine il suo essere “forte” la fa solo diventare scurrile, maleducata e che se la fa con tutti.
Quest’ultima non è necessariamente una cosa sbagliata, ma è letteralmente sempre usato come il suo tratto caratteriale più marcato, quando invece dovrebbe essere solamente un dettaglio marginale.
Per il resto di forza non mostra niente, non fa mai nessun tipo di resistenza a Harry o in generale si mostra determinata eccetera.
La odio.
Qui la scelta della Hope la trovo sbagliatissima perché rende la storia per nulla interessante. Le lettrici si sarebbero arrapate molto di più se lei fosse stata un agnellino religioso inizialmente.
Ma questo è un mio parere.

Harry invece non ha nemmeno un accenno di personalità. Tutto quello che gli viene fatto fare è:
-Arraparsi
-Molestare una sedicenne
-Trombare
-Molestare una sedicenne
-Farsi di coca
-Molestare una sedicenne
-Segarsi su una sedicenne
-Molestare una sedicenne

E basta. Nessuna backstory, nessuna spiegazione del perché si droghi, come ha conosciuto Melanie… niente.
‘Sto povero cristo qui è solo una macchina capace di fare sesso.

Jacob invece è il Decklon della situazione.

Per quanto riguarda gli altri, sono tutti apparsi due volte e non sono serviti a nulla; dai genitori, a Melanie, agli amici di Adeline.

4) Il tema religioso non esiste.
Avrebbe potuto essere il pretesto per rendere la trama più interessante e alternativa, ma l’unica sua utilità è “Adeline è la figlia del pastore”, basta. Nessun accenno alla religiosità dei genitori o proprio della protagonista.
Non si sa perché lei faccia così la trasgre e scappi dalla messa… zero.

5) La “relazione” tra Adeline e Harry è sbagliatissima:
-Harry sarebbe il fidanzato di Melanie, ma la tradisce.
-Un age gap di cinque anni non è molto tra due adulti, ma tra una ragazzina di sedici anni ed un uomo di ventuno sì. E non m’importa se negli USA (sempre se siamo lí, boh…) lei tecnicamente abbia l’età per del sesso consensuale, detta “età del consenso” (da non confondere con la maggiore età, che anche in America si raggiunge a diciotto anni), per me è pedofilia.
-Tra i due non c’è un vero e proprio sentimento; sono solo arrapati l’uno per l’altra.
-IL FATTO CHE LUI SI FACCIA CHIAMARE PAPINO È ORRIBILE.

Shade Owl:- Oltre che tecnicamente sbagliato, dato che un daddy è molto più vecchio della ragazza con cui intrattiene una relazione.-

6) Le scene di sesso non sono erotiche, ma sembra di leggere un vero e proprio porno.
Mi è salito il vomito a leggerle, davvero; non sono una persona facilmente impressionabile, però quella roba mi ha veramente schifata. 
Non so quanto sia efficiente Wattpad con le segnalazioni, ma bisognerebbe farla rimuovere perché la fic è contro il regolamento.

Ma sapete quanto letture ha, questa traduzione?
162mila. 
Ed è per questo che mi incazzo! Perché storie del genere hanno così tante visualizzazioni? Fa venire rabbia anche senza guardare il contenuto, ma già solo perla grammatica orribile che è stata utilizzata.
Ci sono autori che scrivono capolavori, ci mettono l’anima eppure nessuno li calcola, in favore di “storie” del genere su daddy!Harry Styles, badboy!Justin Bieber, con tematiche delicate aggiunte e trattate alla cavolo, ideologie sbagliate a prescindere e terribili esempi di amore.
Dobbiamo fermare tutto questo schifo.

Ricapitolando:
-Religione aggiunta inutilmente 
-Personaggi piatti 
-Cattiva scrittura
-Relazioni tossiche
-Trama inesistente

Non date nemmeno visualizzazioni a questo scempio, segnalate e basta, non le merita.

Verbi al futuro invece del passato remoto counter finale: 13

Shade Owl (ballando sul tavolo):- EEEE… MACARENA! Hic!-

Finalmente siamo giunti alla fine di questo calvario!
Non è lunghissima come prima recensione, ma è stato comunque un parto scriverla perché ha comportato rileggere la storia quasi per intero, mi merito del riposo.
Spero comunque di avervi intrattenuti e di esservi piaciuta, magari ci rivedremo in futuro.

Jigokuko

Due mani gelide si avventarono sulle sue spalle, provocandole uno scossone. La giovane donna si voltó di colpo, incrociando lo sguardo con la titanica figura apparsale dietro.
-Me l’avevi promesso.- sibilò la serpe, chinandosi velocemente al livello del suo viso; gli occhi socchiusi in due fessure e le labbra sottili serrate.
Lei sorrise, afferrandogli i polsi, senza peró spostarlo da lì.
-… Giusto, il tuo pasto.-
Ma il demonio scosse lentamente il capo, senza mai venir meno al contatto visivo. Un altro paio di occhi dalle iridi scarlatte e le sclere nere si aprí sotto al principale, mentre sulla fronte ne apparve un altro, azzurro ghiaccio, posto in verticale.
-C’è un’altra cosa che mi devi, molto più importante.-
-Io non posso dartela.-
-Certo che puoi, mi hai creato tu.- rispose, freddamente.
La riccia lasció uno dei polsi e gli afferró la guancia con due dita, tirandola leggermente.
-Dovrò pur tenerti in pugno, mi serve un compagno di recensioni! Prima o poi te la daró quella cosa…~-
Dopo essersi liberata dalla lieve presa, trotterelló via, superandolo.
L’Onnisciente, voltato, continuò ad osservarla dal suo sesto occhio posto dietro la nuca, l’iride gelida costantemente fissa sulla figura femminile. 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...