“L’antitroia” (Sessismo, sessismo everywhere)

Ciao a tutti!

Sono -Sevexy- , ma potete chiamarmi Sev.

Sono su Wattpad dal 2018 e ormai mi sono abituata alle bellezze e alle stranezze di questa piattaforma.

Ho la fama di essere una lettrice ossessiva-compulsiva oltre che un’amante di tutto ciò che riguarda il Giappone e amo condividere queste mie passioni con gli altri.

Grazie alle recensioni di TheBoxOfFun, della Cavaliera Scalogna e dei Demoni di EFP/Wattpad ho scoperto i mostri nascosti su quest’ultima piattaforma.

Dato che il team di recensori cercava nuove reclute, mi sono detta che avrei potuto dare una mano anch’io e beh, eccoci qui.

Spero di non deludere le vostre aspettative!

Oggi stroncheremo (o meglio ristroncheremo) una storia già recensita da TheBoxOfFun ne “Il lato oscuro di Wattpad (recensioni fanfiction brtt brtt)“, ovvero, “L’antitroia”, una “”deliziosa”” raccolta che serve per distinguere i vari tipi di donnine di strada nelle quali le lettrici potrebbero incappare.

Tra i tag c’è anche #humor e di humor non ve n’è traccia.

https://www.wattpad.com/story/86355268-l%27antitroia

Se l’immagine di copertina non fosse sufficiente, la descrizione fa capire molto bene che razza di roba troveremo dentro alla storia:

Heilà nocciolineee

C’è 1 ragazza che continua a girare intorno al vostro ragazzo o a quello che vorreste fosse il vostro ragazzo?? Bene!! Allora questo libro fa per voi!!

No comment. 

Passiamo al primo e unico capitolo:

Heilà noccioline!!!!

Inizio meraviglioso: un nomignolo e quattro punti esclamativi.

Speriamo non succeda ancora-

Come state tutto bene??

Hhhh.

Come non detto.

Mi presento, sono Sara e ho 16 anni,

frequento il terzo anno di liceo.

Ora iniziamo!! Prendete appunti!!!!

Appunti su come creare un repellente per donne che vivono la loro vita?

La copertina può essere fuorviante. 

Evgenij:- Tra l’altro, questa copertina non è neanche originale: l’avevo già vista nella raccolta “Sei così troia che…”, fortunatamente nel frattempo rimossa da Wattpad.-

Secondo il vocabolario trecincillà:

TRO-IA: essere vivente inutile molto simile ai topi con la differenza che uno vive in una fogna e l’altro lo è.

La tvoia sta avendo una crisi di genere.

E i topi che magicamente diventano uno solo?

Questa fa miracoli come Gesù, ma al contrario: un altro mistero delle fyccine e dei testi sessisti.

#STOPALBULLISMOSUITOPI

PRIMO TIPO DI TROIA: LA CONSAPEVOLE

È una troia e ne va fiera

ti sbatte in faccia la mercanzia ogni volta che può e ti ricorda che la tua taglia di reggiseno, lei la portava appena uscita dalla pancia..

Ah ah.

L’ennesimo paragrafo (si può definire tale?) grondante di slut-shaming.

Esistono persone che ti perculano per la taglia di reggiseno, e capisco il fastidio, ma questo non le etichetta come “Troie”.

Al massimo sono cattive.

Poi non è che un ragazzo non sia in grado di decidere di andare con una o con l’altra.

Magari semplicemente NON vuole stare con te.

Il fatto che si dia solo la colpa alle donne per cose del genere fa davvero capire cosa ne pensa la società attuale.

Secondo tipo di troia: L’INNOCENTE

Si finge una tua amica e poi BOOOOM inizia a provarci con il tuo ragazzo (o quello che vorresti che fosse) e ti fa sentire in colpa se la metti a figura di merda perché sfodera il suo sguardo più innocente (tipo gatto con gli stivali).

Evgenij:- Evvai! Che bello, un “booom” alla “Afraid of You”! Peccato che sia circondato da frasi sessiste.- 

O un “Boom” stile professoressa McGonagall/McGranitt!

Tornando a noi, non è che se ti piace uno questo è off-limits, mica è un oggetto.

Le cose si fanno in due, quindi la colpa non è solo della tua “friend”.

“Se la metti a figura di merda”, l’ho dovuto rileggere tre volte per capire, ma potrebbe essere dialetto, visto il tipo di donnina di strada menzionato dopo.

Boh.

Terzo tipo di troia: LA VRENZOLA

Bene..lei è un concentrato micidiale di paillette, lardo, scarpe brutte e alte e maglie pacchiane…ma ispiegabilmente conquista tutti i ragazzi belli..bah..

Non penso che Vrenzola sia un complimento, ma per sicurezza ho cercato.

Ecco la spiegazione:

“Con il termine vrenzola si indica in dialetto napoletano una donna maleducata, dagli atteggiamenti bonariamente grezzi, kitsch al limite del volgare, ma che conserva comunque una sana saggezza essendo fortemente legata alle tradizioni familiari.”

(Fonte: fanpage.it)

“Una sana saggezza essendo fortemente legata alle tradizioni familiari” 

Non si etichetta una persona come saggia solo perché segue le tradizioni familiari.

Stiamo tornando indietro nel tempo?

Dove se la ragazza è legata alla famiglia e alle tradizioni è brava e saggia, mentre se non lo fa è una mentecatta?

Fine della parentesi sulla definizione.

Cara autrice, care lettrici che hanno commentato “Aggiorna, aggiorna!”, esiste una cosa chiamata PERSONALITÀ.

L’aspetto esteriore è solo una parte di noi, una parte che non conta.

Se la nostra “Vrenzola” si veste male e non è bella, non importa, magari è simpatica, magari è allegra e positiva e magari non chiama tvoie le tipe che ci provano con quello che le piace o che mettono in mostra i loro averi.

Non tutti hanno gli stessi gusti.

Forse il problema è la vostra superficialità e il vostro continuo puntare il dito su persone che vivono la loro vita, ed è per questo che ci sono ragazze che vi soffiano il tipo.

Detto ciò, passiamo alla nota dell’autrice.

(Metterò uno screen, avete il diritto di vedere con i vostri occhi il suo stile di scrittura.)

I commenti sono di persone normali che capiscono quanto sia offensivo il libro. 

(Tra l’altro ora è pieno di commenti da parte dei lettori di Box, stima a loro).

Vi aspettavate un secondo capitolo da recensire?

Me l’aspettavo anch’io.

Fortunatamente no.

Non c’è, e non ci sarà mai, vista la data di pubblicazione.

Beh, è stata una recensione breve ma intensa secondo me.

Per quanto sia una storia breve e insignificante, non si può mai lasciar correre.

Spero intanto che in questi quattro anni di inattività l’autrice abbia colmato le sue lacune grammaticali e che, soprattutto, abbia maturato un maggior rispetto per le altre donne.

Detto ciò, vi saluto.

Mi scuso se sono stata troppo ripetitiva o noiosa, fidatevi, migliorerò.

Continuate a leggere le recensioni di Demoni di Wattpad e… alla prossima!

-Sevexy-

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...