“~La Mia Droga~ ||Lorenzo Ostuni||” (Eh, la droga, te la do io la droga!)

Roman Torchwick scoppiò a ridere selvaggiamente.
– Buahaahah! Finalmente il mio piano per far sì che gli eroi si distruggano a vicenda è pronto! Hai qualcosa da dire, Benjen Stark? –
L’uomo, legato e imbavagliato lì vicino, emise qualche confuso verso mentre lo guardava storto.
– Ammira come il tuo pupillo viene distrutto per sempre! – proclamò il villain mentre Neo azionava il monitor.
Le scene mostrarono Spiderman che inchiodava a terra Jon Snow.
– Tu non sei mai stato un re! Tu non sei mai stato un uomo! – disse l’uomo ragno prima di vibrare il colpo di grazia.
– Così… tu gli permetti… di uccidere Ben! – ribatté lo Stark.
Spiderman si fermò.
– Che cosa significa? Perché hai detto quel nome?! –
– Mio… zio… è il suo nome! – rispose Jon.
Spiderman rimase paralizzato.
– Ma… anche mio zio si chiamava Ben! –
Lo fece alzare.
– Cavolo, quante cose che abbiamo in comune! –
– Oh, fammi indovinare! Hai una persona che fa Stark di cognome come figura paterna? –
Jon aprì le braccia con gioia.
– Cazzo, sì! E magari anche tu ti fai la zia gnocca? –
A queste parole Spiderman fece un passo indietro.
– Tu… cosa…? –
– Ok, questa è una scelta della serie televisiva… comunque… jolly cooperation? –
– Jolly cooperation! –
I due si batterono il cinque, andarono da Roman, gli fecero il culo, non toccarono Neo neanche con un dito (è minorenne), salvarono lo zio Ben e se ne tornarono a casa tutti contenti.
Ma non avevano considerato che Cinder (che in quel momento era in un negozio di scarpe) aveva preparato un piano B…


Salve gente, io sono sempre mattheus93 e oggi torniamo in pista con una bella fic di Wattpad su Favij, lo youtuber italiano più famoso al mondo. Qui chiamato col suo vero nome, Lorenzo Ostuni.

All’autrice JesusHateYou vorrei chiedere: ma se ti piace Favij perché lo hai rappresentato così?

https://www.wattpad.com/story/107862745-~la-mia-droga~-lorenzo-ostuni

Già l’anteprima promette bene:

“<Fai schifo Drogato>
<Non chiamarmi cosi!>
<Se no che fai eh?>
<Ti sbatto sul letto e ti scopo.>

Il continuo nella storia [Nota mia: qui seguono simpatiche emoji]”

Ma andiamo a vedere più da vicino questa storia completa di tredici capitoli.

Il primo capitolo ci presenta la protagonista con la classica scena in cui viene svegliata dalla madre perché sennò fa tardi a scuola.

Poi seguono le immancabili presentazioni:

“Come avete già capito mi chiamo Ariana o meglio Ari ho 16 anni e ho appena traslocato da Hollywood ora sono a New York insieme a mia mamma e a mia sorella Ale.. Sono sempre stata una ragazza brava che studia molto e non pensa d altro..
urla mia madre urlo
I miei si sono lasciati 10 anni fa se non di più e lei è sempre stata single..
Dice mi sorella..
dico infastidita
Mia sorella è più grande di me di 3 anni e non lo mai vista insieme ad un ragazzo.. Finalmente arrivata in cucina mi siedo a fare colazione..”

HacchanADL:- AAAAH! Che orrenda fatalità, questa quasi-omonimia!-

Excel:- Idiota! Mai svelare la propria identità! A cosa ti serve, allora, un nome in codice? –

Sigh… Autrice, che voti prendevi in italiano? Sai, tra l’assenza delle virgole, la punteggiatura andata a farsi benedire, “lo” al posto di “l’ho”, e i numeri scritti in lettere…

Allora, questa Ariana Scott, per gli amici Ari, va nella nuova “gigantesca” scuola, nella classe 2A dove, alla prima ora, ha geografia. Il suo compagno di banco è nientemeno che il bad boy della fyccina: Lorenzo Ostuni.
Il giovincello si dimostra gentile e accogliente, anche se si mordicchia il labbro guardandole la gonna.
Ah, ci sono due ragazze che guardano Ari con disgusto. Non si sa perché, ma la protagonista si limita a pensare “solito”.

Il lato positivo è che Ari fa subito amicizia, già nella prima ora, con l’altra compagna di banco di nome Anna, “occhi azzurri ,capelli lunghi biondi ,mangra, perfetta”.

Oh, almeno non ci sono bionde troye e troye bionde, anzi, Anna avverte la nuova amicona di lasciare stare Lorenzo perché è un tipo strano.
E poi, che ci fa un italiano a New York? Italoamericano? Erasmus? Non poteva essere l’Italia l’ambientazione dato che Favij è italiano?

Evgenij:- In effetti, finora tutti i nomi sono italiani, e la scuola sembra funzionare come in Italia, con diverse classi, anziché corsi da seguire. Però ambientare la storia a New York fa figo, quindi let’s go!-

In ogni caso, al momento Lorenzo non sembra così “bad”, come ho già detto: accompagna Ari a casa, situata in “via Trenta” (tipico toponimo newyorchese), le permette di chiamarlo “Lory” e le fa vedere di avere un piercing sul labbro che si mette e toglie facilmente.

HacchanADL:- Praticamente un clip?-

Si passa a un momento tranquillo con Ari da sola in casa. Beh, tranquillo per modo di dire, visto che durante la doccia subentrano tristi ricordi…

“L’acqua calda mi ricordò Edward, era il mio migliore amico..ed dico era perché è morto..per colpa mia..ha cercato di salvarmi ed è morto, i suoi genitori ce l’hanno ancora con me è stata un’estate bruttissima, ma ormai è passata e non mi dimenticherò mai di lui.”

Sapete perché questo background non mi suscita nessuna emozione? No, non è perché sono uno stronzo insensibile, è perché, a causa della pessima scrittura, sembra che lei stia ricordando una spiacevole gita scolastica, non un evento tragico che l’ha vista coinvolta direttamente.

fanwriter91: – Ci metto più passione io quando racconto di quella volta in Dark Souls 2 in cui sono morto perché qualcuno mi ha fatto finire dei macigni in testa. –

Passante: – Dev’essere stato orribile… –

Oltre all’immagine casuale di un gatto addormentato per rappresentare Skyller, la gattina di Ari, nel capitolo c’è la protagonista che incontra di nuovo Lorenzo mentre porta fuori il cane Kira…

“Kira”? Cioè, “killer” in giapponese?

Matsuda (imitando la posa di L): – C’è una possibilità del 2% che sia il Kira che stiamo cercando. –

Josuke (mettendosi in una posa improbabile):- Oppure potrebbe trattarsi di un travestimento di Yoshikage Kira, se ha un fetish per le mani e terrore delle autoambulanze probabilmente è lui.-

Comunque, per un po’ non succede nulla di male: Lory e Ari vanno a mangiare un gelato (tra cui uno al “gusto kinder”), lui si dimostra simpatico e gentile, poi si scambiano sms normali mentre lei è in casa a leggere The Vampire Diares (e ci precisa che c’è anche il libro; infatti la serie tv è tratta da una saga di libri pubblicati un decennio prima di quelli di Twilight).

L’unica nota è che Lorenzo fuma e sembra stranamente nervoso mentre lo fa.

Tuttavia, egli manifesta strani atteggiamenti: mentre durante l’orario mensa è da solo in classe con Ari, la inchioda al muro prendendole i polsi e poi la bacia.

Stranamente, Ari non sembra pensare troppo a questa palese molestia durante la successiva lezione di fisica, in cui si studiano i vulcani.
Anche se sarebbe stato meglio studiare italiano, onde evitare cose tipo “inizio ad andare a casa senza guardare dietro cioè Lorenzo”, senza alcuna punteggiatura!
E poi è in “scienze generali” che si studiano i vulcani e i loro fenomeni, non in fisica! Né tantomeno in chimica o in biologia, e lo dice uno che ha avuto tali materie scientifiche al liceo magistrale, insieme a matematica.
Poi mi sono dimenticato subito tutto quello che avevo imparato appena finiti gli esami di stato, ma questa è un’altra storia.

Ma è quando Ari e Lorenzo sono soli soletti in casa di lei per fare quella ricerca sui vulcani che la situazione degenera.

Evgenij: – Fermi tutti! Lei l’ha invitato a casa sua nonostante l’abbia costretta a baciarlo?!-

Prima, Ari (finalmente) chiede la ragione di quel bacio e Lorenzo spiega che voleva farlo dal primo minuto in cui l’aveva vista. Dopo, la prega di rimanere a casa sua a dormire per la notte, dato che suo padre è tornato a casa dopo sette mesi, è ubriaco (o meglio, non si capisce se era ubriaco sette mesi fa o adesso) e l’ultima volta che l’aveva visto si è rischiato un figlicidio.

Pensieri di Ari:
“Lo capisco è successa la stessa cosa anche a me”

Evgenij:- Drammi a caso, un tanto al chilo!-

Secondo me, sono tutte balle che si è inventato il bad boy.

Salta fuori che Lorenzo fuma spesso erba (dicasi marijuana) e Ari, disgustata, gli dà più volte del drogato, c’è quindi quel dialogo assurdo riportato nell’anteprima, con lui che ordina a lei di non chiamarlo drogato sennò la sbatte sul letto e la scopa.

Piccola parentesi: oggigiorno in alcuni stati occidentali, tra cui gli USA, è stata resa legale la vendita e il consumo di droghe leggere a scopi terapeutici, come la cannabis (di cui la marijuana è un derivato).

Link approfondimento:

https://it.wikipedia.org/wiki/Uso_medico_della_cannabis

Come ha fatto notare qualcuno nei commenti, Lorenzo, in questa storia, potrebbe stare solo semplicemente seguendo una “terapia alternativa”, chiamiamola così, anche se tale terapia è guardata con sospetto e si è consci che c’è comunque il rischio di abuso e di dipendenza.

Ari, però, non si pone questi dubbi e, scherzando, lo provoca chiamandolo ancora “drogato”, scatenando l’ira funesta:

“Lui inizia a togliermi i pantaloni
dico cercando di impedirgli di tirarmi giù i pantaloni
dice lui divertito.”

Segue di fatto uno stupro: Lorenzo si toglie la cintura e la usa per legare Ari per le mani al letto, poi spoglia e svergina la nuova compagna di classe.

Se non altro usa il preservativo.

Evgenij:- Tale è il livello di schifo che ci si deve rallegrare del fatto che uno stupratore usi metodi contraccettivi…-

“Dopo un po non si muoveva più si era addormentato e mi addormentai anch’io..”

Così, a caso. Questa qui è stata aggredita, immobilizzata e stuprata, e la sua reazione naturale è tipo “ah, il mio stupratore è crollato dal sonno, buonanotte, ronf!”

Il giorno dopo, i due si risvegliano alle nove del mattino e Lorenzo, con tutta tranquillità, slega Ari, la quale prima è disgustata da quanto accaduto, ma lui la calma con dei tranquillanti e le spiega la situazione.

In soldoni, ha cambiato sei psicologi in un mese e non riesce a stare tranquillo, ha sempre bisogno di toccare qualcuno per calmarsi. Altre volte per stare tranquillo fuma erba, ma con Ari in giro nemmeno le canne servono.
Ari, per effetto dei calmanti, si tranquillizza e realizza che il suo stupratore (che ha dichiaratamente diciassette anni) ha problemi a gestire la rabbia, poi fuma una canna offerta gentilmente da lui.

fanwriter91: – Sei in un mese? Ma quante sedute hanno fatto prima di dire “non posso farci nulla”? Una? Ha problemi a gestire la rabbia ed è da solo in giro? E scommetto che, stranamente, non andrà mai incontro a scatti d’ira di fronte a qualcuno che potrebbe asfaltarlo, vero? Ma per favore. –

HacchanADL:- Io vorrei sottolineare come questa sia stata stuprata per avergli dato del drogato proprio per via della marijuana, come non sia assolutamente scossa da ciò e ANZI accetta pure di buon grado la cannetta. Se Lory ha problemi nel gestire la rabbia, Ari li ha nel gestire la coerenza.-

Evgenij:- Questa roba è talmente trash da rendere quasi difficile arrabbiarsi: è tutto troppo assurdo e insensato, oltre a essere terribilmente offensivo!-

La situazione si normalizza rapidamente, e Ari chiede a Lorenzo perché si sia “sfogato” proprio con lei, con tutte le belle ragazze in giro.

“<Perché tu sei il meglio tu sei perfetta così come sei..Sei mia e basta!> dice quasi arrabbiato
<Io ti amo cazzo, ti amo da morire> dice e poi mi bacia era un bacio intenso un bacio perfetto”

fanwriter91: – Perfetta? L’ha conosciuta tipo ieri! –

Evgenij:- Ma soprattutto, l’ama e quindi l’ha stuprata?! Che bel messaggio, proprio!!-

L’autrice non può essere seria, deve essere sicuramente un troll…

Fortunatamente, ci sono molti commenti indignati su questa ridicolizzazione di un dramma reale e mostruoso come lo stupro e il fatto che Ari si comporti troppo normalmente, anche se sarà per l’effetto di pasticche e marijuana (anche se simili narcotici dovrebbero farla comportare come una sonnambula, o certamente non come una persona tranquilla e sana).

“Rimango in silenzio, non sapevo che dire..sinceramente non ho mai avuto una relazione così
Di fidanzati ne ho avuto solo 1 e il massimo che abbiamo fatto è stato un bacio a stampo..”

Evgenij:- Beh, mi paiono dubbi del tutto sensati: “mi ha stuprato, sarà il ragazzo giusto?” Eh, non è una questione facile per niente…-

Ari, sorprendendo sé stessa, chiede a Lorenzo se lui vuole fidanzarsi con lei. Lo stesso Lorenzo, sorpreso e ripetendo “ceh”, chiede se lei vuole davvero fidanzarsi con lui dopo quanto accaduto.

Lory propone perciò una promessa: Ari non dovrà mai lasciarlo, nemmeno nei momenti peggiori e di rabbia, qualunque cosa accada.

Ari promette e sono ufficialmente una coppia!

Una coppia nata da uno stupro che si fa tante allegre canne!

Giorno Giovanna:- Io, Giorno Giovanna, ho un sogno…-

Abbacchio:- Sì sì, quello di combattere il traffico di stupefacenti fra minorenni, ADESSO TACI!-

Vi prego, ditemi che l’autrice è proprio un troll… quanto letto finora sembra una pessima parodia delle fic squallide.

Evgenij:- Pessima perché non fa neanche ridere, fa solo sentire terribilmente a disagio. Qui non vale la scusa del “black humour”: non c’è ironia o satira sferzante che vada ad attaccare convinzioni o ideologie diffuse. Si tratta solo di mancanza di rispetto verso chi ha realmente sofferto per molestie e violenze.-

Ari riceve poi una telefonata anonima da una tizia dotata di una voce “sottile e odiosa”. Chiamandola “troietta”, la tizia avverte Ari che sa che si è fatta Lorenzo e chiude la comunicazione con una vaga minaccia.

Il cosiddetto idillio della coppietta (corredato da momenti idioti ed emoji in mezzo al testo) viene perciò turbato dagli sms che una certa “M” manda ad Ari, promettendo punizioni alla “troietta”: guai se non lascia Lorenzo.

A scuola l’anonima si fa vedere: è una certa Mery (scritto così…) che spinge Ari facendola cadere per terra. Lorenzo interviene dimostrando di essere un vero uomo che sa come mettere in riga le donne:

“<Senti Mery non rompere i coglioni vai a succhiare i cazzi come sei abituata> dice Lorenzo alzandomi e Mery se ne andò muovendo il suo culo piatto..”

Questa Mery altri non è che la ex di Lory, che vuole chiaramente vendetta in preda alla gelosia.

Cioè vuole riprendersi a tutti i costi un tipo che ha scatti d’ira, reagisce in modo violento e stupra le ragazze prima di dichiararsi? Beh, un ragionamento del genere è possibile in una vittima traumatizzata, ma in questo contesto si tratta solo di un’altra idiozia.

Quel pomeriggio, Ari porta a spasso il cane e va al parco per “fare l’asociale” e inizia a “stalkerare persone a caso su Facebook e poi su Snapchat”.

In questo parco incontra anche Lorenzo, ma prima che possa avvicinarsi a lui vede “Mary” (adesso scritto correttamente) che salta addosso a Lorenzo e l’abbraccia venendo ricambiata.
Sconvolta come se avesse visto chissà che, scappa in casa.

Viene raggiunta da Lorenzo che entra praticamente a forza, mentre Ari gli urla di tornare a scopare “Mery”. Ma Lory ribatte di volere solo e soltanto Ari.

Il buon Lorenzo dimostra tutto il suo amore strappando di dosso la maglietta ad Ari e lasciandola in reggiseno, la abbranca e le mette qualcosa in bocca.

“non so cos’era di preciso ma mi faceva stare calma”

Evgenij:- Questo Lory gira con un flacone di droghe tranquillizzanti per stuprare le ragazze?! Che bel soggetto!-

In seguito, viene sbattuta sul letto dove viene sculacciata e stuprata (se non è in grado di intendere a causa della pasticca, allora non è consenziente) dal suo amato…

Per poi scoprire che tutto il pezzo iniziato con lei che di pomeriggio portava a spasso il cane era solo un sogno, anzi un incubo, probabilmente causato dall’incontro con Mery/Mary a scuola.

HacchanADL:- Cos’è, dalla marjuana adesso sono passati direttamente agli acidi? O questa storia è effettivamente il frutto di un trip?-

L’autrice dice poi in una nota che non sa se cancellare o no la storia, dato che non ha il tempo per finirla, ma ci proverà ugualmente. E c’è effettivamente riuscita.

Evgenij:- Non di rado queste autrici hanno una buona idea riguardante le loro fyccine, ma la ignorano sempre: cancellarle.-

Il seguente capitolo, ambientato “il giorno dopo a scuola” si apre con l’ultimo giorno dell’anno scolastico:

“Che giornata di merda..è il ultimo giorno di scuola e sono già passati 9 mesi di scuola.. tutti che fanno cazzate urlano cantano ci provano con le tipe.. che alla fine vengono tutti friendzonati.. gente che si fanno le seghe..”

Evgenij:- Alcuni si masturbano a scuola?!? Voglio sperare che vadano almeno in bagno!-

“e il professor che si fa i cazzi suoi guardando il computer probabilmente starà guardando.. “Donne nude di 50 anni”.. e poi ci sono io che parlo con Anna delle solite cazzate ma soprattutto per la festa di fine anno.. dato che sarà stasera.. mentre Lorenzo sta sul banco sbavando..dormendo.. dopo l’ora di non so che materia nessuno lo sapeva.. avevamo educazione fisica e purtroppo lei non è come il profe di prima e quindi a deciso fi farci fare lezione.. siamo andati negli spogliatoi a cambiarci mi misi una maglietta bianca con su il segno della Nike in parte pantaloncini corti e delle scarpe rosa da ginnastica.. Usciamo dallo spogliatoio e la profe ci fa fare 5 giri di palestra correndo..”

Ah… e poi ci chiediamo perché in tantissimi si lamentano del fatto che Wattpad è ritenuto re del trash…

Comunque, sapete che ha fatto la mia classe liceale l’ultimo giorno di scuola a giugno? Nulla di che, ma in prima alcune mie compagne hanno buttato (come vuole la tradizione) della farina dalla finestra, sporcando delle auto sottostanti, tanto che il Preside stesso è salito a rimproverarci.

Evgenij:- Ma no, non bisogna sprecare la farina! Poi come si fa a preparare la pizza?-

Ho però letto che in alcuni licei degli alluni hanno buttato sedie o tavoli dalla finestra. Si vede che la scuola faceva loro super schifo.

fanwriter91: – Io invece stavo a dormire. –

Tornando alla storia, mentre gli studenti corrono, Mery spinge Ari facendola cadere e procurandole una ferita alla caviglia.
Lorenzo porta poi la ragazza in infermeria.

“andiamo nella stanza medica (non so come chiamarla la stanza che hanno i Giapponesi che c’è sempre nei Anime va beh avrete capito spero)”

Ma il testo tra parentesi è dell’autrice o di Ari?

Evgenij:- Al 99,99999…% dell’autrice, che manco sa come descrivere l’infermeria.-

fanwriter91: – Qualche kit medico c’è sempre. Quando ho fatto a pugni col mio bullo omofobo, tutti e due abbiamo ricevuto del ghiaccio. –

In infermeria, i due sembrano sul punto di consumare se non fosse per l’arrivo del medico, poi Lorenzo, balbettando per la timidezza, invita Ari ad andare alla festa di fine anno con lui e lei accetta, promettendo di fare un “grandissimo favore” a Lorenzo, quale non si sa, per ora.

Tra POV che si alternano nello stesso capitolo e la foto del vestitino di Ari per la festa, si passa alla festa dove i due si divertono e ballano.

Mentre Lory è in bagno però, Ari viene molestata da un tizio sconosciuto e ubriaco che la chiama “troia” e “cagna di merda”. Il tizio, tale Bianchi, viene allontanato da Lorenzo.

Evgenij:- Maschio beta molestatore allontanato dal bad boy (ugualmente molestatore e per di più stupratore), check!-

Bianchi chiede a Ostuni come ha fatto a mettersi con una come Ari, ma Lorenzo lo manda a cagare e va casa di Ari, dove lui e la fidanzata fumano sigarette che non sono sigarette e poi fanno le cosacce a letto.

Seguono altre note dell’autrice in cui si spiega che ha cambiato il titolo del libro, confuse note sul fatto che avrebbe cambiato il personaggio, ha cambiato l’età di Arianna, e ha cambiato le foto. Insomma roba inutile, tra cui:

“se lasciate una stellina vi do tanti biscotti”

Sasha (con una patata in bocca e mettendo stelline a raffica): – MPFT! (trad: DALLIAMEDALLIAMEDALLIAMEDALLIAME!)

Torniamo alla “meravigliosa” storia: il capitolo successivo è ambientato otto mesi dopo e le vacanze natalizie sono imminenti. Ari vuole festeggiare bene questo Natale, anche se l’ultima volta che la sua famiglia ha fatto tutta insieme il cenone è stato quando lei aveva quindici anni. Insomma, tristezze familiari di cui non ce ne può fregare un tubo tanto sono irrilevanti ai fini della trama.

Il capitolo di Lory e Ari che festeggiano il Natale insieme è sostanzialmente tranquillo, corredato da foto della cagnolina Kira e della gatta Skyller con addosso costumi natalizi per animali.

“Oddio quanto sono carini i miei piccoli”

Boh, contenta te Ari, ma non è maltrattamento di animali conciarli così? Cioè, io non ho animali domestici, ma non credo che a loro piaccia.

“Apre la porta della macchina (si chiama porta giusto?)”

No, asina, si chiama “portiera”. Davvero, l’autrice deve essere un troll.

Lorenzo accompagna Ari in una casa arredata all’inverosimile per Natale e spiega che quella casa è sua: ci viene quando si sente solo o ha bisogno di stare lontano dal mondo.
Parenti ancora assenti, of course. Il padre abusivo apparso all’inizio è stato vaporizzato.

Ari si mette un corto vestito da “babba natale” adattato più a feste erotiche che per altro. E infatti poi fanno sesso selvaggio in quello definito come “il miglior Natale di sempre”.

Blake (con la testa appoggiata sulla spalla di Yang): – RONF! –

Il capitolo successivo si apre con un avviso che avverte i deboli di stomaco di contenuti forti lì presenti.

Il giorno dopo Natale, Ari nota che Lorenzo è molto strano, taciturno e distante. Lei gli fa notare che non può prima scoparla e poi trattarla come se fosse la sua bambola.
Ari torna a casa sua, salutandolo appena e Lorenzo va in un bar dove incontra un suo vecchio amico, tale Giorgio.

Ma non siamo a New York? Che ci fanno praticamente solo italiani qui? Ok, magari sono tutti italoamericani, ma non viene specificato!

Evgenij:- No, la ragione è che questa fyccina è solo una trashata immonda.-

Lorenzo gli racconta di lui e Arianna, si ubriaca di brutto con dieci bicchieri di whisky, poi va casa dell’amata e lì si scatena!
Uccide il cane di Ari a coltellate, anzi lo sviscera, letteralmente. Poi decapita il gatto col coltello. Sangue ovunque.

Evgenij:- E che è?! Henry, pioggia di sangue?!?-

Infine, Lorenzo va in camera di Ari, dove lei dorme. Prende due cinture, lega la poveretta per le mani e i piedi al letto e comincia un perverso gioco degno di un serial killer, infilandole le mutande (di lei) in bocca e iniziando a tagliuzzarla per poi piantarle il coltello nel petto.

“<Ti odio a morte Ariana> dico ad alta voce anzi lo urlo..tolgo il coltello dal suo corpo e lo infilo nel mio cuore oscuro pieno di odio..”

E… SORPRESA! Era solo l’ennesimo incubo di Ariana. Troppa marjuana mi sa.

HacchanADL:- Secondo me, sono passati a ben altro…-

Evgenij:- Ma se fa simili sogni su Lory, come può fidarsi a vivere con lui? Mi pare ovvio che ne abbia una paura terribile a livello inconscio, e ha senso, visto che la loro relazione è iniziata con molestie, minacce, stupri e impasticcamenti forzati. Ovviamente tale sogno non verrà più menzionato, vero?-

Il successivo capitolo ci presenta la fine effettiva di questa demente storia, ambientata sette anni dopo.

Lory ed Ari hanno avuto Emily e Giorgio, due figli gemelli di un anno, e vanno a mangiare in un ristorante di Los Angeles vicino alla loro casa nuova.

Evgenij:- Ho indovinato, come sono stupito…-

“finito la scuola,un agenzia mi prese per fare delle riprese per una pubblicità di dentifricio e così altre agenzie mi chiamarono per gigare anche film/serie tv mentre Lorenzo prese il posto di registra.”

A parte “gigare” anziché “girare”, a parte “registra” anziché “regista”… complimenti ad aver trovato subito un lavoro, fortunati bastardi. Il tutto nonostante lui fosse un tossicodipendente senza alcuna competenza. Probabilmente, sarà stato lui ad aver girato capolavori quali “Eragon” e “Dragon Ball Evolution”.

Il tutto si conclude con Ari che, in lacrime, confessa di essere felice della sua vita ora, piena di famiglia e amore. E la storia si conclude con un bel “ti amo”.

Nota autrice:
“Eh..niente la storia finisce qui so che fa un po schifo il finale ma pace..”

No, tesoro è tutta la storia che fa schifo, non solo il finale.

Ma vediamo il tredicesimo capitolo, intitolato “non leggere questo capitolo”:

“Persona hai letto il titolo? non devi leggere questo capitolo è fake perché odio i numeri pari quindi dovevo fare per forza un numero dispari solo che non avevo più idee per il libro quindi sto scrivendo questo.”

Ahah, che ridere.

Evgenij:- Turpe malcreata, che ti hanno fatto i numeri pari?! Tutti i numeri sono ugualmente belli!-

Allora… davvero, non credo di aver mai letto una storia più cretina di questa su Wattpad.

Hai voglia di dire “le scene più forti sono presenti solo in dei sogni”: c’è comunque quello che di fatto è uno stupro, commesso da una versione distorta di una celebrità reale, con tanto di reazioni assurde della vittima che ci passa sopra… grazie alle canne!? Ma stiamo scherzando!? E perché ‘sti due rincoglioniti si amerebbero, poi?

La storia non porta da nessuna parte: Ari ha una madre e una sorella, ma non sono praticamente mai in casa, Lorenzo ha un padre pericoloso, ma è una cosa che non viene mai più ripresa dopo essere stata accennata, quella Mery/Mary/come-cazzo-si-chiama promette tremenda vendetta, ma si limita solo ad un paio di spinte, anvedi te che bulla pericolosa!

Questa storia scritta da cani sembra una palese opera di un troll, e se facesse solo ridere l’avremmo anche ignorata, ma passa sopra con una leggerezza mostruosa a problemi gravi come la violenza sessuale e la droga e perciò va segnalata all’amministrazione del sito.

Con indignazione,

mattheus93



Boromir stava correndo come un forsennato. Missili, proiettili e copie in miniatura di Minas Tirith gli volavano contro. Fattosi scudo umano col Passate, riuscì a scampare a un’esplosione e svoltò in un vico vicoloso, ma questo era non vedente.
– Porco Gandalf… – imprecò mentre cercava una via d’uscita.
Un gigantesco elicottero d’assalto gli puntò una luce contro.
– Eddard Ned Stark! Le tue allusioni sessuali a mia sorella terminano qui e ora! – gridò Weiss, ai comandi.
– Per l’ultima volta, mi confondi con un altro! –
Weiss puntò una mitragliatrice, due lanciarazzi, tre mitragliette e una pistola da acqua.
– Salutami il Dio della Morte! E digli che sto ancora aspettando il mio pacco postale! –
Boromir chiuse gli occhi.
– Il mio unico rammarico è non essere riuscito a far riconciliare mio padre e mio fratello! –
Il dito di Weiss si fermò a un micron dal pulsante. Poi fece scendere il mezzo, aprì lo sportello, uscì, lo chiuse, incastrò la gonna nella portiera e dopo un minuto riuscì a liberarla.
– Ok. Ripeti. –
Boromir si grattò la testa.
– Ho dei problemi in famiglia. Mio padre se la prende sempre con mio fratello minore… –
Weiss si mise la mano sul petto.
– Ma anche io ho dei problemi con mio padre! E pure io sono una sorella minore! –
I due si guardarono negli occhi, nei quali lessero la comprensione e l’affetto.
La ragazza dette un calcetto imbarazzato al suolo e si arricciò i capelli, Boromir incrociò le mani dietro la schiena e abbassò lo sguardo.
– Quindi… andiamo insieme a fare shopping? – chiese il figlio di Denethor.
– Negozio di armi? –
I due si batterono il cinque e partirono tenendosi per mano e saltando sul Passante e le margherite.
Winter e Faramir, che avevano assistito alla scena, si scambiarono un’occhiata perplessa.
– Ci facciamo una birra?- chiese il secondo.
Winter girò i tacchi.
– Non accetterò mai qualcosa di così scarsa qualità… a meno che non offra tu. –
E così tutti furono felici. A parte Cinder. Lei non lo fu per niente.


PS (aggiornamento del 20 ottobre 2019): abbiamo scoperto che lo youtuber Leonardo DeCarli ha fatto dei video in cui leggeva questa fanfiction, criticandola dove era necessario criticarla ed ironizzandoci su nelle parti più leggere.

PPS (aggiornamento del 2 gennaio 2020): questa delirante storia su Favij è sparita da Wattpad! Evviva!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...